venerdì 20 luglio 2018

5 viste panoramiche di Firenze da 5 scorci imperdibili della città!

I punti panoramici da cui poter ammirare Firenze sono molti e fortunatamente in gran parte facilmente accessibili anche da chi arriva in città senza un mezzo proprio e ci rimane per poco tempo. Se poi parliamo di scorci indimenticabili allora veramente rischiamo di parlare dell'argomento per ore... quelli che però secondo me non andrebbero perduti per nessun motivo al mondo sono 5: li ho inseriti in un itinerario a piedi che parte dal centro storico e arriva fino al Pian dei Giullari!

Senza frapporre indugi vado subito a iniziare questo cammino che ha come punto di partenza il Duomo di Firenze

5 VISTE PANORAMICHE SU FIRENZE: DALLA CUPOLA DEL BRUNNELLESCHI


La Cattedrale di Santa Maria del Fiore, meglio conosciuta come Duomo di Firenze, è assolutamente una delle classiche cose da fare a Firenze, così come suggerito anche in un articolo del magazine di Expedia Discover che ne ha elencate ben 25 e giustamente l'ha piazzata sul podio.

Fin dal suo concepimento la basilica è stata pensata per stupire e infatti dalla posa della prima pietra nel 1296, sulle rovine della chiesa di Santa Riparata, ci vollero 140 anni prima che venisse completata! Arnolfo di Cambio, l'architetto del progetto originale, morì appena 6 anni dopo l'inizio dei lavori, Giotto, che gli subentrò, pensò soprattutto alla realizzazione del campanile, e l'Opera del Duomo, incaricata di portare a compimento la costruzione della chiesa più grande dell'epoca (adesso è la 4^ al mondo), pensò bene di rendere il tutto ancora più ambizioso ampliamento delle dimensioni della cupola...

Il Duomo rimase a cielo aperto per oltre 40 anni e sembrava che dovesse rimanere così per sempre fino a quando Filippo Brunnelleschi trovò una soluzione geniale, mai adottata prima, e creò la cupola in muratura tuttora più ampia mai esistita, del diametro di 45,5 metri!
Dalle terrazze del Duomo la vista su Firenze è impagabile ma lo è soprattutto dall'alto della cupola del Brunnelleschi!

Un post condiviso da VisitFlorence.com (@visit_florence) in data:

Per arrivare ai suoi 130 metri di altezza ci sono da salire 464 scalini!
Per prenotare la visita cliccate andate sul sito ufficiale del grande museo del Duomo.

5 VISTE PANORAMICHE SU FIRENZE: DA PIAZZA SS ANNUNZIATA


Tra quelli in elenco è l'unico a non essere un punto panoramico ma uno scorcio sul Duomo di Firenze. Per me però è uno dei più belli e permette di visitare uno dei luoghi a cui i fiorentini sono più affezionati, piazza Santissima Annunziata.

Qui si affacciano la Basilica della SS Annunziata, disegnata dal Leon battista Alberti e costruita dal Michelozzo, la Loggia dei Servi di Santa Maria, Palazzo Budini Gattai e lo Spedale degli Innocenti. Ognuno avrebbe decine di storie da raccontarci, ma qui mi voglio soffermare sull'Ospedale dei bambini abbandonati, un simbolo della città, poco noto ai turisti: l’edificio venne realizzato da Filippo Brunnelleschi (sì, sempre lui) ed è stato il primo brefotrofio d’Europa e probabilmente del mondo. Fino al 1875 ha accolto i trovatelli lasciati sul cuscino adagiato sulla pila, un’acquasantiera in pietra collocata all'inizio all'esterno, sotto il loggiato, e successivamente dietro la grata ferrata che si può ancora vedere sulla sinistra, guardando il porticato.


Al centro della piazza si erge la statua equestre di Ferdinando I dei Medici, opera del Giambologna. Ad essa sono legati alcuni aneddoti, come quello dell’alveare in bassorilievo sul retro del piedistallo. Sulla targa è scritto "Maiestate Tantum" e sotto sono rappresentate delle api operaie (il popolo) disposte intorno all'ape regina (il Granduca) su cerchi concentrici sfalsati. Piccola premessa: un tempo la piazza era uno dei luoghi d’incontro della città, ad esempio qui veniva festeggiata la festa della SS Annunziata che coincideva con il capodanno fiorentino. Le famiglie si intrattenevano a chiacchierare intorno alla statua e spesso erano presenti delle bancarelle che vendevano prodotti di ogni genere. Quando i bambini chiedevano ai genitori un regalo, questi ultimi rispondevano che avrebbero soddisfatto i loro desideri se fossero riusciti a contare il numero delle api presenti nella targa. Impresa che il più delle volte falliva. 

5 VISTE PANORAMICHE SU FIRENZE: DAL PIAZZALE MICHELANGELO


Chissà in quanti vi avranno detto che il più bel panorama di Firenze è quello che si ammira da Piazzale Michelangelo!
Beh, hanno ragione! Dalla terrazza più bella del mondo si gode di una vista unica sui monumenti più rappresentativi di Firenze, dal Ponte Vecchio alla Basilica di Santa Croce passando da Palazzo Vecchio.


Se non avete la voglia o il tempo di arrivarci a piedi, attraversando il Ponte Vecchio e dirigendovi verso il quartiere di San Niccolò e poi sulle Rampe dei Poggi, potete o fare un giro turistico sul bus rosso City Sightseeing o prendere il bus n° 12 o n° 13 che partono entrambi dalla stazione di Santa Maria Novella e arrivano a destinazione (seguendo due itinerari opposti) in circa 30/40 minuti.
Di come arrivare al piazzale Michelangelo ho parlato anche nel post sui giardini più belli di Firenze , dove trovate altri spettacolari punti panoramici!

5 VISTE PANORAMICHE SU FIRENZE: DA SAN MINIATO A MONTE


La Basilica di San Miniato a Monte nel 2018 compie 1000 anni, un traguardo che il vulcanico abate don Bernardo Gianni ha voluto celebrare organizzando una serie interminabile e affascinante di eventi che si protrarranno per fino al 27 aprile 2019, al termine del millenario Tra questi l'illuminazione notturna di blu, con la proiezione dei versi del poeta Mario Luzi sulla facciata.


Non tutti i turisti che si recano a Firenze arrivano fino a San Miniato al Monte, eppure dal Piazzale dista appena 300 metri e un centinaio o poco più di grandini. La chiesa è meravigliosa e chi ne ha la possibilità dovrebbe partecipare alle visite guidate gratuite al monastero e ai suoi preziosi affreschi che ogni anno viene compiuta accompagnata dalle parole, dalla saggezza e dalla fine ironia dello stesso abate il 26 dicembre.

Dal sagrato la vista abbraccia tutta Firenze in un solo colpo d'occhio!


Sotto si trova il Cimitero Monumentale delle Porte Sante, dove riposano Carlo Collodi (il fiorentino Carlo Lorenzini, autore di Pinocchio), Vasco Pratolini, Gaetano Salvemini, Frederick Stibbert e altri importanti personaggi che hanno dato lustro alla città.

5 VISTE PANORAMICHE SU FIRENZE: DAL PIAN DEI GIULLARI


L'ultimo punto panoramico mozzafiato che vi consiglio non è molto distante dalla Basilica di San Miniato a Monte. E' piazza degli Unganelli, un luogo che non tutti conoscono, anzi... io stesso che abito da sempre nei pressi di Firenze l'ho scoperto solo poco tempo fa. Da lì percorrendo via Torre del Gallo si arriva a via Pian dei Giullari, una delle più belle e panoramiche fuori dal centro storico.


In piazza degli Unganelli si arriva percorrendo tutta via Giramonte, 1,3 km che vi faranno immergere in un'atmosfera completamente diversa rispetto a quella del centro storico e offriranno degli scorci sorprendenti sulla campagna fiorentina e sulla Torre di San Gallo che si vede in lontananza.

Trovate tutti i punti menzionati nella mappa qui sotto! La distanza complessiva dal Duomo a piazza Unganelli è di 2,7 km (3,4 km da piazza della SS Annunziata) con un dislivello di poche centinaia di metri.



Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!