mercoledì 8 aprile 2009

La Semana Santa di Siviglia

Nel 2014 la Semana Santa a Siviglia 
si svolge dal 12 al 20 aprile
 Continuate a leggere per scoprire di cosa si tratta
La Settimana Santa, uno degli eventi piú importanti di Siviglia, si celebra ormai da secoli: la sua origine risale probabilmente al XIV secolo.
Le confraternite fanno una processione di penitenza per le strade (molte volte strette) della cittá, dalla loro chiesa fino alla Cattedrale e viceversa, compiendo un percosso il piú breve possibile, cosí come decretato dall’ordinanza del cardinale Niño de Guevara nel secolo XVII.

Molti sivigliani aspettano con impazienza questo importante evento annuale, cosí come aspettano la Feira de Abril (Fiera d’Aprile).
Durante la Semana Santa - che inizia la Domenica delle Palme e finisce la Domenica della Resurrezione (la Pasqua) - le 57 confraternite fanno la loro visita religiosa alla Cattedrale di Siviglia, ognuna recante in processione due misteri: il Cristo, che rappresenta le scene della Passione, Morte e Resurrezione di Gesú Cristo, e la Vergine.
Alcune confraternite portano in processione tre misteri (l’Amore, l’Ultima Cena, San Benito o la Trinitá), altre solo uno (la Settimana Santa, la Quinta Angoscia, la Solitudine di San Buonaventura o la Solitudine di San Lorenzo) ed in totale negli 8 giorni della Semana Santa i misteri portati dalla propria chiesa fino alla Cattedrale e viceversa sono 116, accompagnati da circa 60.000 fratelli che partecipano con funzioni diverse:
  • Nazareni
  • Penitenti
  • Portantini
  • Chierichetti
Durante la notte piú importante della Settimana Santa sivigliana, l’Alba (tra la notte del Giovedí e il Venerdí), gli spettatori raggiungono il milione di presenze! In quell'occasione le confraternite del Silenzio, del Gran Potere, del Calvario, dei Gitani, della Speranza di Triana e della Macarena intraprendono la loro processione verso la Cattedrale di Siviglia (foto in alto).

Tutte le informazioni sulla festa e sulla cittò di Siviglia (come arrivarci, cosa vedere, ecc...) le potete trovare sul sito www.sevillaonline.es.

(fonte parziale: www.sevillaonline.es)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento