martedì 26 maggio 2009

La Venaria Reale, Versailles italiana

La Venaria Reale fa parte delle sontuose dimore e dei castelli fatti costruire dal XVII al XIX secolo dalla dinastia sabauda come simbolo del proprio potere. Questi luoghi, di solito circondati da vasti parchi, erano destinati alle battute di caccia e agli svaghi della corte e dei monarchi.
Ad eccezione di Racconigi e di Agliè che sono un pò più lontani, le altre circondano Torino e sono Stupinigi, Rivoli, Moncalieri e la reggia della Venaria Reale.
Tutte le residenze e le collezioni dei Savoia sono state dichiarate Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO nel 1997!
La reggia della Venaria Reale, a pochi km dal capoluogo piemontese, fu costruita tra il 1658 e il 1679 (ma gli ultimi ritocchi sono del 1767) nella riserva di caccia di carlo Emanuele II e nelle intenzioni doveva rivaleggiare con la magnifica Versailles di Parigi.
Il grande edificio monumentale in stile barocco occupa ben 80.000 mq di di superficie e all'interno ospita numerosi ambienti di elevato interesse architettonico, dal Salone Diana alla galleria Grande, dalla Cappella di Sant'Umberto alle immense Scuderie (5.000 metri quadrati!) progettate tra il 1722 e il 1727 da Filippo Juvarra.
La reggia fu a lungo residenza di caccia e "teatro" di grandi feste.
Sugli 80 ettari di estensione dei giardini ci sono grotte del '600, fontane, il resto del tempio di Diana, la Peschiera Grande e opere d'arte contemporanea.
Per ulteriori informazioni cliccate su:
La Venaria Reale
Torino, piazza della Repubblica
tel. 011.4992333
Sito ufficiale: www.lavenaria.it
Posta un commento