venerdì 14 maggio 2010

Le 10 (classiche) cose da non perdere a Firenze

offerte Hotel FirenzeFirenze non è una città grande ma è talmente ricca di bellezza che il tempo che avete in mente per visitarla non è mai troppo. Fare una selezione delle cose da vedere è un'impresa difficile ed ingiusta, ma dovendo scegliere ci sono alcuni posti che sono assolutamente imperdibili. Le proposte alberghiere non mancano di certo, anche al di fuori della città, ma il consiglio, specialmente se avete pochi giorni a disposizione, è quello di dormire in un hotel il più possibile vicino al centro di Firenze; nel panorama delle offerte si trovano anche delle sistemazioni a buon prezzo se si prenota con un certo anticipo.

Premettendo che le classifiche sono sempre personali e che alcuni posti sono sicuramente scontati mentre altri sono più discutibili, ecco 10 cose che a mio modesto parere vale la pena di vedere (o fare) a Firenze:


IL PANORAMA DA PIAZZALE MICHELANGELO



Per chi arriva in pullman spesso è il primo luogo che vede e come primo impatto non c'è male... se non siete auto-muniti ci potete arrivare in autobus o a piedi dal centro con un po' di pazienza lungo le Rampe. Quel che è certo è che non si può perdere la vista su Firenze che offre la terrazza più bella del mondo! A poche centinaia di metri c'è una scalinata che porta alla chiesa di S.Miniato a Monte, anch'essa da visitare. Dal sagrato di fronte si gode di un altro meraviglioso panorama.

LA GALLERIA DEGLI UFFIZI


Uno dei musei più famosi del mondo che raccoglie capolavori dei pittori più grandi del Rinascimento, da Leonardo da Vinci ("L'annunciazione", "L'adorazione dei magi"), Botticelli ("La nascita di Venere", "La primavera"), Michelangelo (il "Tondo Doni") e tanti altri, Cimabue, Giotto, Raffaello, Tiziano, Beato Angelico, Piero della Francesca, Rembrandt, Tintoretto, Caravaggio, Masaccio, Mantegna... Prenotate on-line per evitare le code e, se è aperto, una visita abbinata al Corridoio Vasariano, il percorso tutto al coperto che i Medici vollero per andare da Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti.

LA BASILICA DI SANTA MARIA DEL FIORE


Siete a Firenze, un salto all'interno del Duomo non lo fate? Se avete tempo salite anche sul Campanile di Giotto dalla cui sommità si ha una vista decisamente privilegiata della Cupola del Brunnelleschi e di tutta la città.


LA GALLERIA DELL'ACCADEMIA


Tra le decine di musei che ci sono, Uffizi a parte, se proprio si deve fare una cernita allora non perdetevi il David di Michelangelo! Certo ci sarebbero anche il Bargello (con il David di Donatello...), il Museo Davanzati, le Cappelle Medicee, i musei a Palazzo Pitti...

PIAZZA DELLA SIGNORIA


Da piazza del Duomo, dopo aver visto il Battistero prendete via dei Calzaiuoli e giungete nella piazza dove si trovano il "Biancone" e la Loggetta dei Lanzi (con il Perseo di Benvenuto Cellini) e si erge Palazzo Vecchio. Vale la pena visitare il camminamento della ronda (non sempre accessibile) e le sale interne, dal salone de' Dugento al salone del Cinquecento.


UN APERITIVO NEL CENTRO STORICO


Dalla metà di maggio per tutta l'estate si tengono degli aperitivi a buffet in dei fantastici luoghi, ad esempio sul bordo piscina del Grand Hotel Minerva (in piazza S.Maria Novella) e alla Terrazza Bardini (il Moba). Per gustare un drink e un buffet di qualità (anche se abbastanza caro... 17 € il primo e 15 € il secondo) con una meravigliosa vista della cupola del Brunnelleschi e dei tetti fiorentini al tramonto.

MANGIARE LA VERA BISTECCA FIORENTINA
Ci sono diversi posti dove si mangia una buona bistecca ma non tutti a buon prezzo... se il vostro hotel a Firenze si trova in centro potete andare dal famoso Latini in via San Lorenzo. Sentirete pareri contrastanti su questo storico ristorante: per alcuni è diventato troppo turistico ma rimane pur sempre un pezzo dalla città e ci trovate una delle ottime bistecche a un giusto prezzo.


PIAZZA SANTA CROCE


In una delle piazze più belle di Firenze, osservata dallo sguardo severo della statua di Dante Alighieri, si trova la Basilica di Santa Croce; il suo primo chiostro ospita la Cappella de' Pazzi, capolavoro del Brunnelleschi.


UNA PASSEGGIATA SUL PONTE VECCHIO


C'è qualcosa di più romantico, specialmente dopo le 23 (in inverno... in estate dopo l'una) quando è quasi deserto? Di giorno dirigetevi verso piazza Pitti dove si trova il Palazzo Pitti e i suoi musei (degli Argenti, delle Carrozze, Galleria Palatina...) e l'ingresso al mediceo Giardino di Boboli.

DUE PASSI IN OLTRARNO


Dalla parte opposta del centro storico si trova l'anima più vera di Firenze. San Frediano, Santo Spirito... percorrete le viuzze dove si trovano ancora le botteghe degli artigiani e arrivate sul lungarno fino al ponte alla Carraia dove si può avere una bella veduta del Ponte Vecchio gustando il gelato della "Carraia" (tra i più buoni ed economici... si parte dal cono da 1 €!).
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento