lunedì 21 maggio 2012

Il saluto al sole di Zara, spettacolo di luci e suoni!

l'energia solare immagazzinata di giorno
si trasforma in "light show" al tramonto...
è il "Sun Salutation" (o "Greeting to the sun") di Zadar

saluto sole zara croazia
The most beautiful sunset in the world. Questa frase di Alfred Hitchcock sul tramonto di Zara ("il più bello del mondo") la trovate in ogni guida turistica della Croazia. E pensare che il maestro inglese del brivido la scrisse molto prima che sulla banchina vicino all'approdo dei traghetti e delle navi da crociera del porto di Zadar (il nome croato della città) venisse installata l'opera dell'artista Nikola Bašić!
A pochi metri dal mare e dall'organo marino ideato e costruito dallo stesso architetto zaratino (ne ho parlato qui in un precedente post) si trova il "Saluto al Sole", un disco di vetro multistrati del diametro di 22 metri che protegge 300 pannelli solari fotovoltaici che di giorno assorbono l'energia del Sole e di notte si illuminano dando vita a un gioco di luci in simbiosi con il ritmo delle onde del mare.

Durante la giornata il cerchio appare come una griglia formata da  rettangoli che racchiudono 5x5 celle nere anch'esse rettangolari. Quando il cielo inizia a imbrunirsi, i bulbi disposti tra questi tasselli si accendono variando in intensità e colore e... inizia lo spettacolo! Davvero molto scenografico! Se vi collocate sul disco solare forse non sentire le onde che si infrangono sulla banchina ma non vi sfuggiranno i suoni dell'organo di 70 metri nascosto sotto i gradoni che si immergono in acqua e soprattutto vedrete il pavimento "prendere vita" e muoversi in armonia con la melodia di sottofondo.

saluto sole zara croazia
foto di chrmoe su Flickr
Vale la pena di andare a Zara anche solo per queste due installazioni artistiche! In verità la città del Quarnaro ha molto altro da offrire, in primis un bel centro storico di cui si parlerà presto sul blog (qui!).

Info utili: il Saluto al Sole si trova sulla sommità della penisola e ci si puo' arrivare in auto, parcheggiando a poche decine di metri di distanza, percorrendo il versante opposto alla passeggiata lungomare. 

Curiosità: sulla corona circolare all'esterno del cerchio sono segnati tutti i nomi dei santi a cui sono intitolate le chiese della città.

(Foto in alto di Jason Drury su Flickr)

Ti potrebbero anche interessare:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento