venerdì 2 agosto 2013

Scopriamo Zara: cosa vedere e perchè sceglierla come base per visitare la Dalmazia settentrionale

zara croaziaZara, o se preferite Zadar, per molti italiani è solo il punto di attracco del traghetto proveniente da Ancona. Appena sbarcati in Croazia, si dirigono a sud verso la vivace (e affollatissima) Vodice o alla volta di uno dei tanti splendidi parchi nazionali, compreso quello delle isole Incoronate.
Eppure questa cittadina è una delle più carine del nord della Dalmazia ed è anche una base strategica per visitare molte delle attrazioni più belle del Paese.

Iniziamo da quest'ultima considerazione. Come Sebenico (link) anche Zara si trova in un'ottima posizione e nel raggio di 150 km si può raggiungere:
  • l'arcipelago zaratino. In particolare il Parco Naturale di Telascica sull'isola di Dugi Otok, la più grande e una delle più belle. Famoso il suo lago salato!
  • il Parco Nazionale di Paklenica, il più selvaggio ed adatto alle escursioni di montagna. Da non perdere i sotterranei e le stalagmiti della grotta Manita pec (distanza 50 km, 1h di auto)
  • il Parco Nazionale delle Incoronate, formato da 147 isole immerse in un mare cristallino. Il punto migliore per l'imbarco è Murter, ma anche da Zara partono molte escursioni di una giornata (link
  • l'isola di Pago (Pag). A 30 km in direzione nord trovate il ponte che collega la sua estremità meridionale alla terraferma
  • il Parco Nazionale dei laghi di Plitvice, probabilmente il più bello d'Europa, con le sue innumerevoli cascate (130 km, 1h e 30' di auto)
  • il Parco Nazionale del fiume Cherca (Krka in croato). Stupende le grandi cascate Skradinski buk, che dopo aver fatto una serie di salti precipitano in un laghetto dove è possibile fare il bagno (45 km, 1h di auto)
Zara Croazia immagini

Zara è una città molto piacevole, con un buon numero di ristoranti dove si mangia del l'ottimo cibo (ovunque troverete nel menù il formaggio d'agnello della vicina isola di Pag) e locali dove trascorrere una serata. Le sue strade lastricate, molte delle quali ricostruite dopo la 2^ guerra mondiale, disegnano una griglia sulla mappa della piccola penisola dove sorge il centro storico, appena 300 x 600 metri. 

Zara Croazia
Zara Croazia

L'ingresso pedonale avviene attraverso un varco aperto nelle antiche fortificazioni, la Porta di Terraferma. L'opera è una delle tante costruite a Zara dall'architetto veronese Michele Sanmicheli a metà del XVI secolo. Sopra la Porta si vede ancora il leone di San Marco, simbolo della Repubblica di Venezia.
La via principale è la Calle Larga, la "via dello struscio", che unisce l'antica piazza cittadina risalente al I-II secolo, il Foro Romano, alla piazza del Popolo. Intorno ad essa si alzano gli edifici più importanti, eredità della dominazione romana, bizantina o veneziana:
  • la chiesa bizantina di San Donato, dedicata alla Santissima Trinità. Sul selciato del Foro Romano, è facilmente riconoscibile per la sua particolare forma a pianta circolare con tre absidi anch'esse circolari
  • la cattedrale di Santa Anastasia, fondata nel IX dai bizantini, con una bella facciata in stile romanico e interni barocchi
Zara chiesa san Donato Croazia
chiesa di San Donato
A poca distanza si trova la chiesa di San Crisogono, uno dei quattro patroni di Zara insieme ad Anastasia, Simeone e Zoilo.
Il centro fisico è rappresentato dalla piazza del Popolo: qui si affaccia la Loggia della città in stile rinascimentale, che all'origine era la sede del tribunale (opera del Sanmicheli, 1565), il municipio e il Palazzo della Gran Guardia con la torre dell'Orologio del 1798, sede attuale del museo etnografico.
Infine piazza delle Erbe con la Chiesa di Santa Maria ed Museo d'Arte Sacra.

Zara Croazia
Zara Croazia

Al di là delle bellezze artistiche ed architettoniche, Zara è perfetta per una tranquilla serata estiva, passeggiando o stando seduti a bersi un pivo (birra), che  90 volte su 100 è una Karlovacko.

Se poi volete stupirvi, dirigetevi sulla riva Zadarska. Qui troverete le due grandi attrazioni di Zara! Entrambe nate dal genio dell'architetto Nikola Bašic:
  • il Saluto al sole (se siete curiosi di sapere cosa sia, leggete qui... dalla foto sottostante, scattata di giorno a pieno sole e leggermente instagram-ata, non si capisce molto!). Uno spettacolo notturno di grande effetto
Zara saluto al sole Croazia
  • l'Organo Marino (leggi qui). Andate ad ascoltare la melodia del mare al tramonto, non ve ne pentirete!
Zara organo marino Croazia
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento