mercoledì 7 agosto 2013

#AlbeinMalga in Trentino: la nostra esperienza alla Malga Zocchi sul monte Pasubio!

"La montagna è superiore. Più tu'sali più è superiore"
(Francesco Nuti nel film "Tutta colpa del Paradiso")
albeinmalga alba malga Trentino
Cosa si cela dietro un'escursione alle 5 del mattino, quando anche una salita poco impegnativa si trasforma in una mulattiera, sotto un cielo illuminato dalle stelle e la luna che gioca a nascondino con la sagoma seghettata dei monti che si staglia all'orizzonte? La passione per la montagna. Il desiderio di osservare da vicino la vita dell'alpeggio. In una parola: #albeinmalga.

La sveglia è programmata per le 3:30 e più di una volta mi chiedo "ma chi me lo fa fare?"... il caffè, che per me è come l'interruttore della luce, è previsto per le 6 del mattino. Alla malga Zocchi, sul monte Pasubio. Un'eternità!
Ci avviamo in auto verso Giazzera di Trambileno e parcheggiamo nell’ultima area di sosta al grande sasso in fondo ad strada sterrata. Qui inizia il cammino della nostra folta comitiva. Ci sono coppie giovani e diversamente giovani, amici e famiglie. Anche un bambino di 5 anni! La voglia di giungere all'alba in malga supera ogni fatica!
Ad accompagnarci c'è Nicola, una guida ambientale trentina molto preparata che ad ogni nuovo incontro con piante ed alberi ci spiega cosa sono e come si riconoscono.

albeinmalga alba malga Trentino

Alle 5:45 tra il silenzio, rotto fino ad allora solo dal rumore dal calpestio dei nostri passi, si fa largo il suono di campanacci. Una ventina di mucche stanno placidamente pascolando sui pendii erbosi della vallata e si dirigono alla stalla della malga Zocchi. Eccola, adesso la vediamo anche noi! Il cielo inizia a schiarirsi, ci voltiamo dalla parte opposta e davanti a noi si palesa questo spettacolo.

albeinmalga alba malga Trentino

Il gruppo del Brenta, la vetta imbiancata dell'Adamello... l'ho già scritto un sacco di volte, ma lo ripeto: io adoro il Trentino!
E non c'è dubbio che lo amino i casari che si occupano della produzione del formaggio! E' una vita dura la loro. Si alzano prestissimo, mungono le mucche, raccolgono il latte e lo lavorano all'interno delle moderne zangole, seguendo le varie fasi della preparazione del formaggio di malga, della ricotta e della fioretta per l'intera giornata.
Fioretta? E cos'è? 
La curiosità che mi accompagnava fin dalla partenza viene subito appagata: è il primo affioramento della ricotta, in altre parole una ricotta ancora più liquida e leggera che si ottiene partendo dal siero residuo dopo aver già fatto il formaggio. A pranzo avrei avuto modo di assaggiarla (una delizia!) ma non anticipiamo troppo i tempi ;)

albeinmalga alba malga Trentino

Facciamo la conoscenza di Graziella, che insieme al marito Maurizio gestisce da anni la struttura, ed entriamo nella stanza dove avviene la mungitura meccanica a quattro mucche per volta. Maurizio, il casaro, è molto gentile e ci lascia anche mungere! Basta scivolare sul capezzolo e stringere un po'... pensavo fosse più difficile! E' una bella sensazione, vien quasi voglia di spruzzarsi direttamente il latte in bocca!

albeinmalga alba malga Trentino

Le 6:30 sono passate da un bel pezzo, direi che è ora di far colazione! E che colazione!
La tavola è imbandita con ogni ben di Dio: crostate, burro di malga (mamma mia quanto è buono sopra il pane leggermente tostato e con la marmellata!), una ricotta affumicata che è la fine del mondo e un latte squisito che non sembra nemmeno un lontano parente di quello che bevo normalmente. Poi lo speck, la pancetta e le mie preferite: le toselle fritte! E finalmente il caffè :)

albeinmalga alba malga Trentino
albeinmalga alba malga Trentino
toselle fritte
Dopo la raccolta del latte (ognuna delle mucche produce circa 5 litri al giorno) assistiamo alla fabbricazione del formaggio
Il latte viene continuamente girato e portato prima a 37° e via via ad una temperatura sempre maggiore. Si aggiunge il caglio (non sapevo fosse in polvere!) e poco a poco iniziano a formarsi dei grumi. Non sto a raccontarvela tutta, ma vi assicuro che il tempo scivola via alla svelta e senza che ce ne accorgiamo le caciotte sono già dentro il loro contenitore.

albeinmalga alba malga Trentino

La passione alla malga Zocchi è un marchio di fabbrica. Si intravede, senza troppo sforzo, anche dal trasporto con cui ci viene raccontata la storia delle malghe nel Trentino. Dalle 500 presenti negli anni '30 a 170, il segnale che il mondo è cambiato, ma non necessariamente in meglio. 
Riscoprire il gusto genuino del latte e vedere come si arriva, con pazienza e costanza, alla realizzazione di una forma di formaggio, sono momenti impagabili che ci fanno rimanere ancorati alla terra ed ai sapori che sa offrirci. "Albe in malga" per me è stato anche questo, oltre a conoscere un altro spicchio di una regione splendida e aver incontrato e stretto amicizia con nuove persone.

albeinmalga alba malga Trentino

Sono appena le 10:30, prima del pranzo c'è il tempo per fare una bella passeggiata! Nicola ci porta a spasso lungo un magnifico sentiero panoramico fino al Corno Battisti
Questa zona della Vallarsa è stata teatro di scontri durante la prima guerra mondiale e sono ancora ben visibili le trincee scavate dagli italiani e dagli austriaci. 
Il percorso è di difficoltà bassa anche se 2/3 si sviluppano sul crinale e occorre fare grande attenzione a dove si mettono i piedi! 

albeinmalga alba malga Trentino
una trincea della Grande Guerra
albeinmalga alba malga Trentino
albeinmalga alba malga Trentino

Alle 12 siamo di nuovo a malga Zocchi per rilassarci un po'. Il sole picchia forte, è agosto anche qua in montagna! E l'appetito non manca di certo... Oltre a noi "malgari per un giorno" ci sono quelli che hanno prenotato il pranzo (il numero da chiamare è 333.6753947) che presenta un menù da leccarsi i baffi. Io rinuncio per una volta alla polenta e punto dritto agli gnocchi di fioretta con una spolverata di ricotta affumicata. Vale la pena salire fin lassù anche solo per questo piatto (prezzo 6 €)! Non so resistere nemmeno alle toselle fritte e ad uno yogurt come dolce... il giusto coronamento di una mattinata da non dimenticare.

D'altra parte l'aria di montagna fa venire fame! :)

albeinmalga alba malga Trentino

Se siete interessati a partecipare alle prossime "Albe in malga" (da inizio giugno a metà settembre) date un'occhiata a questo post dove ho raccolto tutte le informazioni utili e naturalmente a Visit Trentino, che desidero ringraziare insieme a Visit Rovereto e AT Comunicazioni per l'invito.

Il sito della malga Zocchi è www.malgazocchi.altervista.org.

Su Twitter potete seguirle in diretta attraverso l'hashtag #albeinmalga.

Altre fotografie le trovate nel mio album su Flickr.

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento