Page Nav

HIDE

Grid Style

GRID_STYLE

Post/Page

Weather Location

Il camminamento sulle Mura di Pisa: informazioni utili per la visita

Le antiche Mura di Pisa erette alla fine del XII secolo sono finalmente visitabili al pubblico! Dopo lunghi e meticolosi lavori di restauro eseguiti nell'ambito di un progetto urbano di riqualificazione dell'intera area che delimita la cinta muraria medievale, alla fine dei dovuti collaudi di sicurezza, il camminamento in quota non sarà più aperto solo in occasioni straordinarie ma stabilmente, per offrire nuove prospettive sulla città e scorci nuovi e strabilianti su piazza dei Miracoli.

camminamento mura di Pisa
Quest'anno non sono due bensì tre le date da segnare col circoletto rosso sul "calendario pisano":
  • la Festa di San Ranieri del 17 giugno, preceduta la sera della vigilia dall'eccezionale spettacolo della Luminaria.
  • Il capodanno pisano, che seguendo il calendario medievale in vigore dal 1200 al 1749 viene festeggiato ogni 25 marzo. 
  • L'apertura del camminamento sulle Mura medievali, il 18 maggio 2018!

Grazie a una visita in anteprima a cui abbiamo avuto l'onore di partecipare in compagnia dell’architetto Marco Guerrazzi - che ha seguito dall'inizio gli interventi di restauro iniziati nel 2011 e il progetto di salvaguardia e riqualificazione dell'intero sistema fortificato, recuperando terreni e spazi adiacenti le mura sia esternamente che internamente - siamo andati alla scoperta di questo percorso inedito sulle mura, praticamente tutto in piano, posto ad un'altezza di circa 10 metri.

IL CAMMINAMENTO SULLE MURA DI PISA


Prima di descrivervi il tragitto sopra le mura e farvi qualche accenno della loro storia mi lancio subito in una considerazione: a mio parere il camminamento si inserisce di prepotenza tra le attrazioni imperdibili di Pisa

Non sto dicendo che vale la pena di fare la camminata sulle mura ma che ASSOLUTAMENTE NON DOVRESTE PERDERVI QUESTA ESPERIENZA!
camminamento mura di Pisa

La passeggiata sul perimetro delle antiche mura recuperato e risistemato è un continuo susseguirsi di vedute strabilianti, prima su un'area di Pisa sconosciuta o quasi ai forestieri, poi sul suo patrimonio storico/architettonico e culturale più rilevante, quella piazza dei Miracoli (o piazza del Duomo se preferite) che avrete visto da tante angolazioni ma non da quella privilegiata e sopraelevata del percorso.

I panorami nella fase di avvicinamento e quelli direttamente su piazza del Duomo dalla Porta di San Ranierino alla Porta Nuova garantiscono un crescendo di brividi e un pieno di emozioni!

camminamento mura di Pisa

Chi proviene dalla stazione deve dirigersi verso il nord della città e attraversare l'Arno. Il tracciato delle mura aperte al pubblico è interamente collocato oltre la sponda destra del fiume e inizia in piazzetta Federico del Rosso, dove si trova il primo dei 4 ingressi.

Dalla Torre di legno a piazza delle Gondole


Nei pressi del lungarno Buozzi all'incrocio con via del Borghetto, poco distante dal ponte della Fortezza, c'è il primo accesso al camminamento in quota: dalle scale della Torre di legno si raggiunge la partenza del comodo percorso acciottolato, largo mediamente 90 cm e lungo complessivamente poco più di 3 km (primo tratto: 750 metri).

camminamento mura di Pisa
la mappa del camminamento sulle Mura di Pisa
camminamento mura di Pisa

Da piazza delle Gondole al Torrino Piezometrico


Accanto alla vasca, nota come il Porto delle Gondole in quanto un tempo attraccavano le piccole imbarcazioni che giungevano fin qui da Ripafratta e dalla più vicina San Giuliano Terme seguendo il canale del Fosso del Mulino, si trova il secondo punto di accesso al camminamento. La distanza da quello successivo è di circa 500 metri durante i quali sono presenti due cambi di direzione e soprattutto si comincia a farsi un'idea dello spazio verde recuperato col progetto (circa 25 ettari).

camminamento mura di Pisa
camminamento mura di Pisa

Dal Torrino Piezometrico alla Torre di Santa Maria 


La torre piezometrica nell'area ex Marzotto è accessibile da via San Francesco e via Vittorio Veneto. Salendo sulle scale o con l'ascensore, presente anche ai due precedenti ingressi, si raggiunge l'inizio del "terzo tratto", il più lungo (circa 1600 metri) e il più vario dal punto di vista paesaggistico.

camminamento mura di Pisa
panorama dalla Torre Piezometrica
La prima parte è praticamente rettilinea fino a largo San Zeno, fin quasi a sfiorare la copertura della chiesa di San Zeno, risalente all'anno Mille, per poi cominciare un altro tragitto che costeggia la strada statale 12 e via Contessa Matilde sino alla Torre di Santa Maria, situata all'estremità nord-occidentale di Piazza dei Miracoli.

camminamento mura di Pisa
camminamento mura di Pisa
la chiesa di San Zeno sulla destra
In questo lungo cammino si oltrepassano Porta a Lucca, nelle vicinanze dei Bagni di Nerone (le rovine di un edificio termale romano del I secolo) e Porta San Ranierino: gli edifici e i capannoni dell'inizio del percorso sono un lontano ricordo, qui la vegetazione ci accompagna passo dopo passo e tra i tetti delle case spunta dapprima la Torre pendente e poi gli altri monumenti di Piazza del Duomo.

camminamento mura di Pisa
chiesa di San Francesco
camminamento mura di Pisa
camminamento mura di Pisa
camminamento mura di Pisa

In alcuni punti il classico profilo di Pisa che tutti noi abbiamo stampato nella mente viene totalmente rivoluzionato con i giardini esotici dei villini e delle abitazioni di fianco al camminamento che creano un'ambientazione davvero particolare e inaspettata...

camminamento mura di Pisa

Dalla Torre di Santa Maria a Porta Nuova


L'ultimo accesso al camminamento in quota è dalla Torre di Santa Maria (ingresso da piazza del Duomo e da via Contessa Matilda), l'unico a non disporre di un elevatore per chi ha difficoltà motorie.

camminamento mura di Pisa
camminamento mura di Pisa
camminamento mura di Pisa

La torre, la più importante di tutta la cinta muraria, dall'alto consente l'ennesima veduta mozzafiato sui monumenti di Piazza dei Miracoli, in particolare sul Battistero. Il bello però - secondo me - è qualche decina di metri più avanti, quando passando sopra la Porta del Leone e dietro la statua etrusca del leone spostato dai fiorentini da sopra le mura in posizione rivolta verso la piazza (non più a sorvegliare la città dal nemico ma i pisani stessi) si affianca il cimitero ebraico e infine affronta l'ultimo tratto, con tutta la magnifica Piazza dei Miracoli davanti e una... prospettiva da urlo!

camminamento mura di Pisa
il leone sulla sinistra
camminamento mura di Pisa
camminamento mura di Pisa

Il camminamento termina sopra una delle porte principali della cinta muraria, Porta Nuova, costruita per volontà di Cosimo I de' Medici.

LA STORIA DELLE ANTICHE MURA DI PISA


Fu nell'estate del 1154 (1155 secondo il calendario pisano, sebbene non ancora in vigore) che venne posta la prima pietra della costruzione della cinta muraria a nord del fiume. In precedenza Pisa disponeva di una cinta di epoca tardo romana, sempre sulla stessa sponda dell'Arno, ma niente di paragonabile per dimensioni all'opera iniziata durante il consolato di Cocco Griffi e terminata nel 1261, successivamente completata nel 1284 per quel che riguarda l'area della Cittadella Vecchia e nel 1186 invece le mura poste a sud dell'Arno.

Un "abbraccio di pietra", come lo definì l'esperto di diritto pisano Bernardo Marangoni, che proteggeva la Repubblica Marinara di Pisa nel periodo del suo maggiore fulgore.

camminamento mura di Pisa

Il perimetro totale delle mura originarie aveva una lunghezza di quasi 6435 metri (di cui 4678 nella parte nord) e rimase praticamente integro fino alla seconda metà del XIX secolo. Da allora le mura subirono un progressivo abbandono e addirittura delle azioni di demolizione e occupazione da parte di privati cittadini di spazi interni ed esterni, adibiti a orti, giardini e abitazioni.

I lavori di restauro e recupero, eseguiti nel rispetto del piano originario della mura, hanno reso fruibile al pubblico un percorso di 3,1 km, dalla piazzetta del Rosso fino a Piazza dei Miracoli.

Oggi quel che possiamo ammirare è uno dei circuiti murari meglio conservati d'Italia.

INFORMAZIONI PRATICHE: ORARI E COSTI


Da venerdì 18 maggio 2018 è possibile accedere e uscire dal camminamento in quota da 4 punti della cinta muraria (piazzetta del Rosso, piazza delle Gondole, torre piezometrica, Porta Santa Maria).

camminamento mura di Pisa

Gli orari di visita, suscettibili a cambiamenti, saranno:
  • dalle 9 alle 19 dal lunedì precedente la Pasqua fino al primo weekend di novembre compreso con l'esclusione dei mesi estivi;
  • dalle 9 alle 21 nei mesi di giugno, luglio e agosto;
  • dalle 10 alle 15:30 nei rimanenti periodi dell'anno.
Il biglietto di ingresso al camminamento in quota sulla Mura di Pisa è di 3 € per chi acquisterà il biglietto alle biglietterie ai 4 punti di accesso/uscita.
L'ingresso è gratuito per i residenti nel comune di Pisa e i bambini fino a 8 anni (ai minori di 14 anni non è consentito salire se non accompagnati da un adulto).

Per ulteriori approfondimenti vi consiglio di visitare il sito del Comune di Pisa, dell'Opera della primaziale pisana e PisaGuide.com.

Un ringraziamento speciale al Vice Sindaco Paolo Ghezzi, all’Assessore ai Lavori Pubblici Andrea Serfogli che hanno sostenuto il progetto #aspassoperpisa #lemuradipisa #aitbpisa organizzato da Michele Suraci e l'Associazione Italiana Travel Blogger.

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento