Page Nav

HIDE

Grid Style

GRID_STYLE

Post/Page

Weather Location

10 cose da sapere su Lipsi per organizzare al meglio il viaggio

Lipsi Grecia Dodecaneso
Della serie "10 cose da sapere prima di partire" oggi vi parlo di Lipsi, l'isoletta greca al nord dell'arcipelago del Dodecaneso che ci ha stregato la scorsa estate! Di questo fazzoletto di terra mi attiravano la natura selvaggia delle spiagge, l'acqua incredibilmente trasparente e quella condizione di quasi segretazione che la fanno definire da coloro che ci sono stati un piccolo paradiso. Lipsi devo dire che ha mantenuto le promesse alla grande! E ci ha stupito anche sotto altri aspetti che piano piano andrò a sviscerarvi in questo e nei prossimi articoli. Intanto cercherò di rispondere alle stesse domande che anch'io mi sono posto prima di partire: cosa c'è da vedere e da fare a Lipsi? Come è meglio muoversi per visitare l'isola? Quando è meglio andarci? Ma soprattutto, vale la pena fare una vacanza a Lipsi?

Prima di rispondere a questi ed altri quesiti ve ne faccio una io: sapevate che molti ritengono che Lipsi sia la "remota isola Ogigia" (libro V dell'Odissea) "ove la Ninfa dalle crespe chiome avea dimora"? Sì, l'isola della dea Calipso, dove Ulisse rimase per sette lunghi anni al ritorno dalla guerra di Troia!
A tal proposito il poema epico di Omero non fornisce dettagli sufficienti per stabilire quale isola sia effettivamente quel lussureggiante Eden di cui si narra nella mitologia greca, però se chiedete a un abitante di Lipsi lui vi risponderà senza esitazione che il nome stesso, Ca-Lipso, è una conferma implicita di questa teoria (ops, certezza!).

lipsi isola Dodecaneso grecia

DOVE SI TROVA LIPSI?


Lipsi, altrimenti chiamata Leipsoi, Lipsos o, in italiano, Lisso o Lipso è un'isola di poco più di 17 km² che si trova a una decina di chilometri a nord dell'isola di Leros, altrettanti a est di Patmos e a circa 40 km dalle coste della Turchia, nel sud del mare Egeo.


Con altri 27 isolotti più o meno grandi, alcuni dei quali di una bellezza abbagliante (mi riferisco alla straordinaria Aspronissi ma non solo!) forma un arcipelago la cui vetta più alta giganteggia, per modo di dire, dall'alto dei suoi 277 metri.

Come raggiungerla?
Trovate la risposta in questo articolo molto dettagliato:"Come andare a Lipsi, bellissima isola greca nel nord del Dodecaneso" che vi invito a leggere per organizzarvi al meglio la vacanza.

PERCHE' ANDARE A LIPSI?


Perché è meravigliosamente unica! Una meta per il turismo lento e - so che non suona molto originale come frase - per chi è alla ricerca della Grecia più autentica.
Se cercate un'isola lontana dal turismo di massa, in cui potersi veramente immergere in una natura incontaminata fatta di spiagge solitarie e panorami struggenti, ecco, interrompete la ricerca... l'avete trovata! Lipsi ha dimensioni contenute e per questo motivo si può anche girare a piedi prendendo come base l'unico centro abitato che sorge intorno al porto. Gli amanti del mare e delle camminate scopriranno che è un contenitore stracolmo di sorprese!

lipsi trekking

Lipsi è perfetta per tutti quelli che sognano un posto tranquillo, senza spiagge affollate e locali che di sera si riempiono all'inverosimile, ma è ideale anche per chi ama una vacanza attiva e in particolar modo camminare!

Un altro tratto distintivo è il buon cibo! A Lipsi non troverete discoteche ma ristoranti di qualità (tanti) sì! L'attenzione e la cura nella preparazione dei piatti unite alla genuinità delle materie prime sono uno dei motivi per i quali in questa isola così poco pubblicizzata si trovino in realtà molti nostri connazionali... da quando più di 15 anni fa i primi italiani ci misero piede capirono subito che Lipsi non è come la maggior parte delle isole greche e che qui si poteva vivere un'altra dimensione di vacanza, meno frenetica e più a misura d'uomo. Iniziarono così a venirci regolarmente e poi a comprarci casa. Oggi dopo quella greca locale la comunità italiana è la seconda per numero e il passaparola continua, anche se in modo alquanto discreto... tutti adorano profondamente l'isola della dea Calipso ma sommessamente (si fa per dire, in realtà lo dichiarano apertamente!) nessuno vuole che la sua bellezza venga rovinata da una presenza eccessiva di persone. Una sorta di "egoismo" a fin di bene e perfettamente comprensibile o se volete un atto di amore verso l'isola con l'augurio che la sua unicità venga preservata e rimanga tale per sempre.



COME MUOVERSI A LIPSI


Come ho scritto sopra, Lipsi ha un'estensione di meno di 20 ettari e volendo può essere visitata tutta passo dopo passo in quanto il punto più lontano dal centro abitato dista meno di 6 km in linea d'aria. Ogni giorno potete compiere percorsi di 10, 15 o 20 km tra andata e ritorno e guardare scorci differenti dell'isola!
La macchina non serve e se noleggiate uno scooter 50cc potete vedervela e godervela quasi tutta con pochissimo sforzo! Laddove ci sono sentieri o strade sterrate, ad esempio lungo la costa nord, potete invece soddisfare la vostra voglia di camminare.

Lipsi George Rental

Con due pieni di serbatoio, meno di 10 euro di carburante, noi ci siamo girati l'isola in lungo e in largo fin dove le strade asfaltate (due sono le arterie principali) lo consentivano. Il mitico MBK Booster che ci ha accompagnato in indimenticabili scorribande lo abbiamo preso a noleggio (prezzo giornaliero: 10 €) da Georgios, che trovate su facebook col nome di George Rental e a Lipsi davanti al porticciolo dei pescatori, a 100 metri dalla banca e a 200 metri dall'unico distributore di benzina dell'isola, all'estremità sinistra della baia guardando il mare. Litsa, una delle proprietarie del noleggio, è stata veramente carinissima!

Lipsi noleggio scooter

Un'alternativa per chi non opta per un cinquantino sono i mezzi pubblici che collegano il paese ad alcune delle principali località dell'isola come Platis Gialos (la spiaggia presieduta papere!), Katsadia, Kambos, ecc. La fermata in paese è sul porto, nella piazza Nikiforias.

DOVE DORMIRE A LIPSI


Lipsi è il nome dell'isola e, come ho già sottolineato più volte, del principale nucleo abitato, collocato sulla costa meridionale. Gli abitanti sono circa 800, a fronte di oltre 700 posti letto! A parte il centralissimo hotel e Cafè snack-bar Calypso, che si trova di fianco al super market e sopra al ristorante omonimo (è qui che la prima sera abbiamo scoperto che la cucina lipsiota è eccezionale!), la maggior parte degli alloggi sono studios cioè camere, monolocali o piccoli appartamenti che fanno parte di residence di 1/2 piani, come da tradizione greca.

Noi abbiamo dormito 4 notti in una camera dello Studio Katerina e 3 notti in un monolocale dello Studio Angela e sinceramente ci siamo trovati benissimo in entrambi! 

Lipsi Katerina studios
Studio Katerina

Lo Studio Katerina è stato recentemente ristrutturato e presenta 3 monolocali al primo piano a cui si accede da una terrazza con un tavolo e sedie comuni, dotata di una splendida vista.
La sua posizione è ad appena 5 minuti a piedi dal centro di Lipsi, o se preferite "a 30 secondi di motorino", ed è gestito da una signora sempre gentile e premurosa nel farci trovare la camera pulita e un piccolo pensiero, come ad esempio un diples fatto in casa, cioè un dolce tipico greco che a Lipsi preparano con una pasta sfoglia sottile arrotolata, fritta e cosparsa di miele e cannella! (Inutile aggiungere che noi gradivamo moltissimo questa cortesia!).

Anche il rapporto qualità/prezzo dello Studio Angela è decisamente soddisfacente, così come la pulizia dei monolocali (ampi, dotati di cucina e un tavolo con sedie) e la cordialità di Angeliki, la proprietaria. Gli alloggi si trovano dislocati in due differenti posizioni, entrambe molto vicine alla passeggiata lungomare e alla più vicina spiaggia cittadina, Liendou, dalle acque cristalline!

Lipsi Angela Studios
Studio Angela

Noi abbiamo dormito nel nuovo "Studios Angela Port", al secondo piano, con uno splendido panorama sulla baia di Lipsi. Della stessa struttura fa parte una caffetteria, l'Angela Café & Cocktail Bar, dove non solo è possibile fare colazione ma è caldamente consigliato sorseggiare un aperitivo, seduto nella veranda con vista sul mare! Ne parlerò in dettaglio nel prossimo post, vi anticipo solo una foto del bravissimo barman 😊.

Lipsi Angela cocktail bar

Il locale è aperto tutto il giorno ed è uno dei posti più piacevoli in cui trascorrere una serata a Lipsi, in compagnia del partner e/o di amici e... di un ottimo cocktail.

DOVE FARE COLAZIONE (E MANGIARE A OGNI ORA)


Come ho scritto poche righe sopra, gli alloggi a Lipsi sono in prevalenza studios dotati di piano cottura, forno e frigo quindi volendo è possibile fare la spesa in uno dei supermercati di Lipsi e cucinare da soli. Però... non tutti in vacanza sono propensi a prepararsi la colazione o il pranzo come a casa, o almeno non ogni giorno, quindi un forno/pasticceria/bar dove gustarsi un buon caffè greco (o un cappuccino) al mattino, accompagnato magari da qualche prelibatezza locale, oppure un'insalata greca a pranzo diventa fondamentale per poter iniziare al meglio la giornata o mangiare qualcosa al volo prima di tornare sulla spiaggia!

Lipsi Kairis forno

Per questo motivo il Kairis Traditional Bakery di Nikitas Kairis è stato un punto di riferimento durante la nostra settimana a Lipsi. La varietà di dolci e salati sfornati ci metteva al mattino di fronte al piacevole dilemma della scelta e dopo l'abbondante colazione (greca, francese o all'italiana) andavamo dritti fino alla cena senza aver bisogno di nient'altro che non fosse un po' d'acqua e un assaggio di formaggio "made in Lipsi" (ma di questo vi parlerò a breve!).

Lipsi Kairis traditional bakery

Per noi ha rappresentato il locale dove ci dirigevamo al risveglio e allestivamo il piano d'azione per visitare un nuovo angolo dell'isola ma il Kairis in realtà è molto più di un posto dove fare colazione. Prima di tutto è un panificio da cui escono focacce, grissini con il sesamo (kritsinia), crostate e torte salate con spinaci, olive o formaggio, rigorosamente locale, e soprattutto dove vengono sfornati ben 14 diversi tipi di pane!
Qui potete riempirvi a sazietà di prodotti tradizionali lipsioti ma trovate anche caldi croissant, deliziosi yogurt con frutta fresca e miele e decine di altre specialità tipiche e non.

Lipsi Kairis forno

In qualsiasi orario del giorno passassimo davanti al locale - reso inconfondibile da un pittoresco quanto improbabile carretto che ricorda quelli siciliani 😅 - lo trovavamo sempre pulsante di vita, con i suoi frequentatori abituali che amano gustarsi un drink per aperitivo, godersi un gelato in compagnia seduti sulla terrazza o trascorrere la serata, tra un ouzo e una birra, facendo le due di notte.

LA CUCINA SOPRAFFINA DI LIPSI


Quello del cibo è un capitolo che merita decisamente di essere approfondito a parte. I ristoranti e la cucina lipsiota sono un punto di forza e un'attrattiva di non poco conto per i turisti che arrivano fino all'isola della dea Calipso. Ovviamente chi ama il pesce e i piatti di mare non vedrà disilluse le sue aspettative, ma anche i piatti a base di carne, in primis l'agnello, rappresentano una specialità locale.

lipsi piatti cucina locale

Dai luccumales (pasta fritta con miele e cannella) alle sardine al beccafico, dai fiori di zucca ripieni di feta alle costolette di agnello... per il momento vi anticipo solo il piatto che più ci è piaciuto nei ristoranti dove abbiamo mangiato (in ordine strettamente cronologico, dalla prima all'ultima serata)!
  • Spaghetti di mare al ristorante Kalypso.
  • Feta fritta con miele, melassa di uva e sesamo al ristorante Dilaila.
  • Moussaka al ristorante Pirate sull'isola di Marathi.
  • Hirinì tiganià (cubetti di maiale fritti caramellati col vino bianco) al ristorante Platis Gialos.
  • Cozze cotte nell'ouzo con salsa speciale al Manolis Tastes.
  • Tartare di tonno con avocado al ristorante Yannis.
  • Polpo alla brace con ouzo all'Ouzerie Nick's and Louli's.
  • Gyros con pollo alla Grill House.

Vi consiglio di non perdervi il post "Dove e cosa mangiare a Lipsi, paradiso greco della cucina", a breve in uscita!

IL MARE INCONTAMINATO E LE SPIAGGE DI LIPSI


Al di là delle premure che certamente la bellissima dea Calipso gli avrà riservato, al prode Ulisse poteva andare molto peggio... Naufragare a Lipsi non è esattamente una tragedia! 😊 Dopo quasi tre millenni dalle vicende dell'Odissea l'isoletta mantiene ancora un aspetto non artefatto, a tratti selvaggio, circondata da un mare stupendo

Lipsi spiagge

La prima spiaggia con cui si ha il piacere di fare conoscenza è quella di Liendou, separata dall'ansa che ospita il porto turistico e dalla Marina da un piccolo promontorio su cui sono adagiate alcune decine di studios e abitazioni. Data la vicinanza al paese ci si aspetterebbe di trovarla sempre gremita, invece no... Ciò che appare scontato ad altre latitudini a Lipsi non lo è per niente. 

Noi ci siamo stati durante la prima settimana di luglio e qualche decina di turisti è stata l'affluenza più grande che abbiamo riscontrato nella spiaggia forse più famosa, Platis Gialos; "un'abbondanza", tranquillamente assorbita dall'ampiezza dell'insenatura, dovuta alla presenza di un gruppetto di simpaticissime papere per niente intimidite dai bagnanti, a un ristorantino coi fiocchi a una manciata di passi dalla battigia e a un'acqua incredibilmente trasparente.

lipsi platis gialos

Per raggiungere Kambos ci vogliono 15 minuti di camminata in più rispetto a Liendou, uno sforzo risibile ripagato con gli interessi da un altro fazzoletto di mare dai colori spettacolari.
Le altre spiagge sono più lontane ma la maggioranza sono raggiungibili in 15'-20' di motorino, ad eccezione di alcune che richiedono di attraversare tratti di strada sterrata, in genere brevi. 

Le spiagge a Lipsi sono di sabbia, come quelle nominate, o di sassolini, accomunate da alcune caratteristiche: non sono molto estese, hanno una profondità di pochi metri, sono orlate da olivi o altri alberi della stessa grandezza e nessuna è attrezzata!

Quelle più selvagge e deserte si affacciano sulla costa nord (Mersini, Koumoulia, Kissiria) e ovest (Hoclahoura, Tourkomnima, Monodendri) ed è là che è più probabile non trovare anima viva!

ASPRONISSI, L'ISOLA BIANCA!


Se andate a Lipsi per nessun motivo al mondo dovete perdervi la crociera giornaliera alle 5 isole a bordo delle imbarcazioni Rena I e Rena II! A luglio ogni martedì e giovedì il caicco salpa dal porto agli ordini di capitan Yannis e di suo figlio e si dirige prima verso le scogliere degli isolotti di Makronissi e poi alla bianchissima Aspronissi, che da sola vale il viaggio: due grosse e candide formazioni rocciose unite da una striscia sottile di sassolini circondata da un mare celeste trasparentissimo! La sosta in questa che per molti è una delle spiagge più belle della Grecia vola via in un soffio... non si vorrebbe mai ripartire da un posto così.

Lipsi Aspronissi

La crociera continua alle altrettanto splendide acque della baia di Tikanakia, dove il terzo bagno della mattina è d'obbligo, e si ferma per la pausa pranzo all'isola di Marathi per poi riprendere e concludersi ad Arki prima di far ritorno, dopo 6h/6h e 30'.

Lipsi Makronissi

NON SOLO MARE: COSA FARE A LIPSI?


La nostra settimana a Lipsi è stata molto intensa perché nonostante le dimensioni ridotte le spiagge da vedere sono tante così come le attività che si possono svolgere durante la giornata. Qui ne elenco brevemente solo alcune che andrò a descrivere dettagliatamente nei prossimi articoli:

  • fare trekking! Lipsi è un'isola ideale per le escursioni a piedi e in mountain-bike.
  • Visitare la Chora, la città vecchia.
  • Andare in cerca delle incantevoli e scenografiche chiesette di Lipsi.
  • Vedere come si produce il formaggio lipsiota (e acquistarne svariate forme) nell'unica azienda casearia di Lipsi, Alfa! Di proprietà di un italiano!

Lipsi cosa fare

  • Fotografare i cervi, gli struzzi, i pavoni, le caprette e gli altri animali della Alfa Farm (consigliato per bambini e bambini più cresciuti).
  • Bere un calice del vino autoctono e partecipare a un evento della Lipsi Winery. Come dice il proverbio:"nell'isola piccola... ops, nella botte piccola c'è il vino buono!"

IN QUALE STAGIONE ANDARE A LIPSI?

Last but not least, una delle domande più importanti: in che periodo è meglio andarci?
Lipsi è un'isola tranquilla e con diverse spiagge deserte a vostra disposizione, ma da metà luglio ai primi di settembre registra il tutto esaurito quindi se desiderate andarci in altissima stagione muovetevi per tempo! 

Lipsi Grecia Dodecaneso

Noi ci siamo stati all'inizio di luglio, quando ancora non c'è il pienone ma a onor del vero non ho mai visto ristoranti (e ce ne sono tanti) vuoti. Questo non significa che chi prenota una o due settimane in agosto troverà la ressa… ci saranno sempre delle insenature isolate pronte ad accogliervi, se le cercate. E la sera troverete sempre del "movimento", anche se non eccessivo. Le spiagge più famose (Platis Gialos, Kambos, Katsadia) e la vicina Liendou non sono mai vuote, ma da qui a parlare di spiagge affollate il salto è enorme!

Tutto questo per dirvi che se ne avete la possibilità vi consiglio di andare a Lipsi a giugno, durante la prima quindicina di luglio oppure a settembre, periodi in cui ci sono meno bagnanti e turisti, sì, ma soprattutto periodi in cui troverete più facilmente l'alloggio (e a prezzi ancora più contenuti di quelli praticati in alta stagione). Anche i mesi di maggio e ottobre sono da tenere in considerazione in virtù del fatto che il rischio di pioggia è ancora piuttosto basso.

Capitolo meltemi, anzi, paragrafo (o meglio ancora, sotto-paragrafo): qui il famoso vento che soffia sul Mar Egeo in estate è piuttosto moderato e solitamente è presente da metà luglio a metà settembre senza una fissa regolarità.

Lipsi Grecia Dodecaneso

Le temperature massime (medie) che si registrano dalla primavera all'autunno sono
  • aprile 19°
  • maggio 23°
  • giugno 27°
  • luglio 31°
  • agosto 31°
  • settembre 28°
  • ottobre 24°
  • novembre 21°
Allora, vi ho convinto a partire per Lipsi? 😉

Se avete domande potete come sempre scrivermi a girovagate@gmail.com ma se me le lasciate nei commenti qui sotto non mi offendo! 

Un ringraziamento speciale al sindaco di Lipsi, il vulcanico Fotis Maggos, per l'accoglienza e la calorosa ospitalità e a Re-make Consulting che ci ha aiutato e supportato nell'organizzazione del viaggio.

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Nessun commento