sabato 28 febbraio 2009

I tre giorni pazzi del Carnevale di Basilea

Il culmine dei festeggiamenti del prossimo Carnevale di Basilea sarà il 23 e il 25 febbraio 2015. Scopri la più grande festa della Svizzera!
Carnevale Basilea
A Basilea, vicino al confine con la Germania e la Francia, il Carnevale inizia quando generalmente dovrebbero essere finiti i festeggiamenti... la Quaresima, il periodo di 40 giorni che precede la Pasqua (e che, detto per inciso, è un periodo di penitenza per i cristiani che si rifà ai giorni che Gesù trascorse nel deserto prima dell'ingresso a Gerusalemme) ha inizio il mercoledi delle ceneri, il giorno dopo martedi grasso, ultimo giorno ufficiale del Carnevale (ma oramai i grandi carnevali non rispettano più questa tradizione e ci sono corsi mascherati anche la domenica successiva o addirittura anche la 2^ domenica seguente, come succede ad esempio a Cento).

Tornando alla città svizzera, il primo lunedi che segue il mercoledi delle ceneri alle 3 del mattino si apre il Basler Fasnacht. Con il Morgenstreich hanno inizio "i 3 giorni più belli", Die Drey Scheenschte Daag: si spengono le luci del centro e le strade sono animate dai colori del corteo in maschera e dai suoni dei pifferi e dei tamburi.


I 142 gruppi partecipanti (chiamati "cliquen", le cricche) trasportano grandi lanterne di legno e tela, ben illuminate, alte oltre 3 metri che raffigurano in maniera scherzosa un evento accaduto nell'anno passato.
Le cricche sono l'anima del Carnevale, a loro spetta l'organizzazione della festa e la vendita dei distintivi (in rame, argento o altri metalli) con cui si finanziano per mandare in giro circa 18.000 figuranti mascherati dalla testa ai piedi.

La caratteristica principale del Carnevale di Basilea (che vanta radici fin nel 1376) è che il pubblico è solo uno spettatore e non ha diritto a mascherarsi o a lanciare coriandoli... questo è prerogativa dei protagonisti, i soci delle cricche e i gruppi di pifferai, tamburini e trombettisti, che celano il volto dietro le "larve", le maschere.


Lunedi: il primo giorno del Carnevale le sfilate vere e proprie iniziano alle 13:30 con il Corteche, 2 cortei di carri decorati che si muovono in circolo e in direzioni opposte in un doppio percorso lungo le sponde del fiume Reno; poi alla sera le cricche si spostano nei locali a cantare in dialetto

Martedi: è dedicato ai guggemuusice, i musicanti mascherati che invadano la città con musiche spesso stonate e strampalate.

Mercoledi: lo spettacolo più bello, il Gassle; l'ultimo giorno i gruppi in mascchera sfilano lungo i vincoli del centro storico suonando pifferi e tamburi seguiti da una folla di persone in maschera.

(Foto tratta dall'album di FFgoatee su Flickr)


Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento