martedì 31 marzo 2009

Il parco-ferrovia superchic di New York apre anche al pubblico

Ancora poche settimane e sarà finalmente aperto al pubblico il nuovo parco ricavato dalla High Line, una ferrovia abbandonata che si snoda a 9 metri di altezza dal piano urbano del Meet District di Manhattan.
Un pezzo di archeologia industriale che avrebbe dovuto essere raso al suolo e invece è stato salvato da un comitato di cittadini che dopo aver raggranellato una ragguardevole cifra (65 milioni di euro... avranno fatto una pesca di beneficienza in parrocchia?) ha scelto un progetto firmato da Diller, Scalfidio e Renfro, il trio di architetti impegnati anche nella ristrutturazione del Lincoln Center, e da piet Oudolf, paesaggista olandese. Insieme hanno ideato questo "nastro verde" lungo 2 km e mezzo, un'oasi lontana dall'attività frenetica delle strade intorno, dove si potrà passeggiare, leggere, chiacchierare e scrivere seduti sulle panchine che si trasformano in sedie o tavoli, circondati da graminacee ornamentali e fiori selvativi.
Prima dell'apertura al pubblico il parco era già stato utilizzato per eventi ultra esclusivi come il festival multimediale curato da David Bowie o la festa organizzata da Calvin Klein per celebrare i primi 40 anni del suo marchio.

Questo il sito ufficiale: www.thehighline.org
qui il blog

(fonte: L'Espresso)
Posta un commento