mercoledì 8 luglio 2009

Con la Ryanair si viaggerà gratis in piedi?

A scadenza quasi regolare Michael O'Leary, amministratore delegato della compagnia irlandese Low Cost Ryanair, ci regala qualche simpatica trovata. Non deve dormire la notte per sfornare queste geniali idee... facendo un rapido resoconto dell'ultimo anno, ha prima tirato fuori la proposta delle tariffe in base al peso dei passeggeri (FAT tax), poi quella della toilette in aereo a pagamento (WC tax).
Ora è la volta dei passeggeri in piedi, come negli autobus. Così ne entrerebbero di più a bordo (si passerebbe da una capienza per velivolo da 500 a 831 posti), si potrebbe far viaggiare gratuitamente quelli in piedi (e di conseguenza destinare i biglietti a prezzi meno low cost per gli altri...) e si taglierebbero le spese, circa il 20% in meno.
Già circolano i primi disegni di come potrebbero essere le speciali cinture che allaccerebbero il passeggero (ma solo per tragitto non troppo lunghi) per garantirgli la sicurezza in volo. Il progetto è già stato sottoposto alle autorità responsabili della sicurezza aerea.
Dopo anni di clamoroso attivo (+400 milioni nel 2008), quest'anno ha registrato un clamoroso passivo... 169 milioni di euro di perdite! Ma le previsioni per il futuro indicano che le compagnie Low Cost aumenteranno le quote di mercato e la Ryan sta già pensando di raddoppiare gli aerei della sua flotta. Magari con opportune modifiche per far stare una parte dei suoi passeggeri in piedi...

Leggi anche:
Posta un commento