venerdì 7 agosto 2009

Un Gundam di 18 metri per sponsorizzare Tokyo per le Olimpiadi del 2016

Vi ricordate Gundam? E' stato uno dei primi "robottoni" ad arrivare in Italia negli anni '80 e recentemente - rimasterizzato e ridoppiato - è andato in onda su Italia 1. Seguirono altre serie di questo Mobile Suite Gundam RX78 ma non vennero trasmesse da noi (chi si occupava della distribuzione e della messa in onda di quei cartoni fece delle scelte a volte... bizzarre... puntate censurate o mai andate in onda senza un apparente motivo).
In Giappone sono moltissime le serie dell'"universo Gundam", legate tra loro dall'ambientazione ma con punti di vista differenti oppure proiettate nel futuro o nel passato.
Un successo che premia la diversità di una saga e che continua ancora oggi con nuovi modelli per nuove serie di manga (fumetti) o anime (cartoni animati televisivi).
Per il 30° anniversario dalla sua nascita, a Tokyo è stata innalzata una statua in fibra di vetro ed acciaio di 18 metri d'altezza in scala 1:1 rispetto all'"originale" della serie TV!
Il colosso di ben 35 tonnellate, si staglierà nello skyline della capitale giapponese fino al 30 agosto soltanto. Oltre ad essere un omaggio al robot, è anche uno sponsor per la candidatura di Tokyo alle Olimpiadi del 2016 a cui è legato il "Green Tokyo Gundam Project", una campagna dedicata alla raccolta di fondi per rendere più verde la città e offrire agli atleti un ambiente pulito dove gareggiare (ogni riferimento polemico con Pechino e i suoi Giochi NON è puramente casuale...).
Il legame con l'iniziativa è dovuto al fatto che la serie TV è ambientata in un'epoca in cui la Terra è inquinata e sovrappopolata.

Leggi anche: Olimpiadi di Pechino: 10.000 biciclette gratuite per combattere l'inquinamento
Posta un commento