giovedì 3 settembre 2009

Le meraviglie di Skye

Dell'isola di Skye ho parlato in questo post riguardo l'abbondanza di animali e le molte possibilità di fare escursioni ed avvistare foche, delfini, aquile, pulcinelle di mare ecc...
Ma questa isola delle Ebridi regala anche altre meraviglie, come la scogliera di basalto di Kilt Rock sulla costa orientale e le Mealt Falls, delle cascate che si gettano quasi direttamente in mare.

kilt rock skye
Kilt Rock | foto di dani.dmd su Flickr
Dopo una visita al castello di Dunvegan facendo una bella passeggiata in direzione nord si raggiunge Clagan, una stupenda spiaggia bianca a cui mancano solo le palme (e forse il clima...) per sembrare tropicale, formata da minuscole conchiglie e da alghe Lithothammion seccate e calcificate.

Gran parte del paesaggio di Skye è composto da vallate deserte e case in rovina (testimonianza degli abbandoni forzati, le clereances, tra il 1840 e il 1888 quando migliaia di persone dovettero lasciare i campi per far spazio agli allevamenti di pecore) e la maggior parte degli abitanti, di lingua in prevalenza gaelica, si concentrano nel capoluogo Portree (Port-an-Righ, foto in alto), il porto del re, così chiamato in ricordo della visita di Giacomo V nel 1540. Qui le case colorate danno già un'idea della vivacità della città, dove non mancano i pub, i ristoranti e i negozi di artigianato locale.

armadale castle skye
Armadale Castle | foto di Martainn su Flickr
Una delle zone più verdi è la penisola di Sleat, coperta da querce, abeti, betulle e faggi. Qui si trova il castello di Armadale (www.clandonald.com aperto dal 6 aprile al 31 ottobre con orario 9:30 - 17:30, ingresso adulti 6 sterline) e il Kinloch Lodge (link), entrambe di proprietà del clan dei McDonald, una country house (www.claire-macdonald.com; doppia con colazione e cena a 5 portate a partire da 260 sterline...) dove si trova una delle cuoche scozzesi più rinomate, Lady Claire.

kinloch lodge skye
Kinloch Lodge | foto di Madeleine_H su Flickr
Da segnalare infine due posti: la piccola distilleria Praban na Linna www.gaelicwhisky.com che produce il whisky Port Dhuth e si trova nella Isleornsay, uno dei grandi porti pescherecci di Skye, e la più conosciuta distilleria Talisken (www.taliskenwhisky.com) che si trova a Carbost.

Guest post di Daniele F.

Leggi anche: l'isola di Skye, in Scozia alla ricerca di foche, balene, delfini e pulcinelle di mare


Visualizzazione ingrandita della mappa
 
(La mappa è tratta da www.scotlandstophostels.com, la foto in alto da Wikimedia)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!
 
Posta un commento