venerdì 20 novembre 2009

Sì al risarcimento se il ritardo del volo supera le 3 ore

E' una sentenza storica quella della Corte di Giustizia europea emessa in risposta ai quesiti posti dai giudici tedeschi ed austriaci cui si erano rivolti alcuni clienti delle compagnie Air France e Condor: se un aereo ha un ritardo di oltre 3 ore i passeggeri hanno diritto ad una compensazione.
Come nel caso in cui i voli vengono cancellati, regolamentati con rimborsi che variano da 250 a 600 euro (leggi qui) anche nel caso in cui la compagnia si offra di trasportare i cienti su un volo alternativo e tranne che in casi eccezionali che sfuggono all'effettivo controllo della compagnia aerea (quindi per problemi NON di natura tecnica).
Secondo i dati Eurocontrol negli scali europei sono in ritardo (senza specificarne la durata) il 35 % dei velivoli in partenza e il 25 % di quelli in arrivo con in testa le tratte Roma (fiumicino)-Palermo e Roma (Fiumicino)-Bari.

Leggi anche I diritti dei passeggeri: come tutelarsi da cancellazioni di voli, overbooking e smarrimento bagagli
Posta un commento