giovedì 7 gennaio 2010

Oresund, il ponte che unisce la Danimarca e la Svezia

L'Øresundsbron (cioè il Ponte di Øresund, dal nome dello stretto su cui sorge) è un capolavoro dell'architettura contemporanea ma soprattutto la realizzazione di un sogno: quello che da sempre gli abitanti dell'una e dell'altra sponda avevano anelato, un ponte tra la Svezia e la Danimarca.
I lavori iniziarono alla periferia della città di Malmoe (il ponte si trova a 8 km a ovest del centro della città svedese ed è raggiungibile dall'autostrada che passa a sud e a est) nell'ottobre del 1995 e sia il tunnel che il ponte sull'Oresund furono aperti al traffico nell'estate del 2000.

Un progetto imponente che ha consentito di raggiungere la Svezia direttamente via terra senza traghetti e che ad oggi rappresenta la più lunga strada sorretta da cavi ed il più ampio ponte ferroviario del mondo con i suoi 7845 metri che collegano Lernacken (in territorio svedese a un passo da Malmoe) all'isola artificiale di Peberholm, a sud di Salthom. Dopo l'isola c'è un tunnel artificiale sottomarino lungo 3 km che risale in superficie immediatamente a nord dell'aeroporto di Copenaghen.
Il pedaggio è piuttosto caro: per una motocicletta si spendono 160 Corone Svedesi (16 euro; al cambio attuale, inizio gennaio 2010, 1 Skr, corona svedese è pari a circa 0,1 euro), per i veicoli privati (fino a 6 metri di lunghezza) 285 Skr (~29 euro) e per i veicoli con rimorchio, i furgoni e i minibus, 570 Skr (58 euro).
Decisamente più economici i traghetti in servizio tra Helsingborg
(in Svezia) ed Helsingor (o Elsinore, in Danimarca) anche se forse meno emozionanti.
Posta un commento