martedì 9 febbraio 2010

In treno a vapore per la Toscana

La Toscana è la regione con il maggior numero di corse di treni storici. Viaggi non di linea ma giri organizzati a fini turistici per scoprire il territorio o collegare località dove si svolgono feste, sagre o altre iniziative.
Sono sempre di più gli stranieri che li prendono d'assalto... inglesi, tedeschi, americani e anche australiani! Ma anche tanti italiani che non resistono al fascino della locomotiva a vapore e delle carrozze d'epoca in legno.

Nel Mugello i treni a vapore sono una presenza fissa durante tutto l'arco dell'anno, dal mese di ottobre quando sulla linea ferroviaria Faentina transitano i treni che collegano Firenze a Marradi (FI) per la Sagra delle Castagne, al mese di dicembre in occasione dei mercatini di Natale dell'Alto Mugello o a quello di gennaio per l'Epifania festeggiata a Borgo San Lorenzo.

Tutto ciò grazie alla colaborazione tra Trenitalia, proprietaria delle linee e delle carrozze, e Italvapore, un'associazione di volontariato che si occupa della manutenzione.

Negli ultimi anni si sono aggiunte la Garfagnana e soprattutto la Val d'Orcia con il Treno Natura. Nella zona senese vengono organizzate delle gite sul treno a vapore o sulle littorine d'epoca della durata di un giorno in occasione di eventi speciali: il treno della Vendemmia (ad ottobre) parte da Siena e scende ad Asciano Scalo e prevede anche una visita alle cantine e un pranzo a base di cucina contadina toscana. Poi ci sono il Treno della Castagna, il Treno del Fungo Porcino (con arrivo alla stazione di Monte Amiata Scalo e trasferimenti in pulman all'Eremo di Vivo d'Orcia), il Treno del Tartufo Bianco (a novembre) con partenze da Siena e Grosseto ed arrivo a San Giovanni d'Asso nelle Crete Senesi e il Treno dell'Olio con partenza sa Firenze SMN o da Siena ed arrivo a San Quirico d'Orcia (con fermate intermedie a Poggibonsi, Certaldo, Empoli e Castelfiorentino) nel mese di dicembre.

Nei prossimi mesi sono in programma queste iniziative del Treno Natura con partenza da Siena ed arrivo a San Giovanni d'Asso (e ritorno):
Posta un commento