giovedì 22 aprile 2010

L'esercito di terracotta e l'impero romano al Palazzo Reale di Milano

Il pericolo della nube di cenere provocata dal vulcano islandese sembra scongiurato e dopo una settimana di tribolazioni per chi aveva effettuato la prenotazione di un hotel o di un volo si può tirare un sospiro di sollievo: da stamani la situazione è tornata regolare ed è prevista la partenza del 100% dei voli.

Si guarda quindi alle vacanze nell'immediato con ritrovata serenità ed a quello che offre il panorama italiano con rinnovato ottimismo. Per un bel weekend all'insegna dell'arte in un misto tra il richiamo del fasto dell'età romana e il fascino delle dinastie del lontano Oriente, è consigliabile prenotare un hotel a Milano e godersi la mostra "I DUE IMPERI". Saranno messi a confronto due tra i più grandi imperi della storia dell'uomo: l'impero romano e le dinastie cinesi di Qin e Han, nel periodo che va dal II secolo avanti Cristo fino al IV secolo dopo Cristo. Due realtà contemporanee ma mai entrate in contatto.

Grazie alla collaborazione di 50 musei italiani e cinesi sono presenti anche alcune statue del famoso esercito di terracotta! Una bella occasione quindi per ammirare da vicino i guerrieri dell'esercito di Xi'an a meno che non abbiate in programma di fare un salto direttamente agli scavi in Cina dove sono finora stati disseppelliti oltre 7000 (c'è chi dice 8000) soldati e 100 cavalli in terracotta e 100 carri in legno (una cosa comunque non esclude l'altra!).

Dell'esercito realizzato nell'arco di 10 anni per proteggere la tomba del primo imperatore cinese Qin Shi Huang (nato nel 259 a.C) - e celebre per la cura nei dettagli in particolare dei lineamenti e delle corazze in pietra che differenzia ogni statua dalle altre - è arrivato un plotoncino di 13 guerrieri composto da cavalieri, balestrieri e ufficiali. Una "delegazione" che non mancherà di stupire i visitatori per la forza che emana ogni soldato - riproduzione a grandezza naturale di ogni elemento dell'esercito reale ma dal peso di oltre 400 kg! - e che fronteggerà idealmente i legionari ed i centurioni in marmo del periodo dell'imperatore Traiano che eccezionalmente sono arrivati in prestito dai musei archeologici di Napoli e Roma.

La scelta di un hotel a Milano risulta eccellente in quanto la mostra si svolge al Palazzo Reale, proprio in centro! Per un'analisi delle differenze ma anche dei piccoli punti di contatto tra le due culture, ben 450 oggetti che ci parlano delle usanze, delle tradizioni ed anche dell'economia delle due realtà. A rappresentare le dinastie cinesi del Dragone non solo l'esercito di terracotta, ma anche il corredo funerario di Kawangdui, affreschi, sarcofaghi ed utensili in oro e bronzo mentre oltre alle statue marmoree dell'"L'aquila romana" sono esposti altari funebri, mosaici ed utensili in argento.

La mostra, aperta il 16 aprile, si concluderà il 5 settembre ed ha un prezzo d'ingresso di 9 euro.

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento