mercoledì 26 maggio 2010

In visita a Berlino a bordo dei trasporti pubblici

Voli low cost BerlinoBerlino dispone di una rete di trasporti pubblici molto efficiente e per questo, sebbene il traffico in città non sia ai livelli di altre metropoli europee, non è consigliabile spostarsi in auto. Senza contare che trovare il parcheggio in centro può rivelarsi un'impresa (e i garage pubblici hanno tariffe che arrivano a 2 € l'ora) e che il centro cittadino è zona verde.

Il mezzo più comodo, funzionale e veloce è senz'altro la metropolitana, U-Bahn, con le sue 173 stazioni distribuite in 11 linee che sono aperte dalle 4 del mattino fino a poco dopo la mezzanotte con eccezione del sabato, della domenica e dei giorni festivi quando rimane aperta 24h/24h (con l'eccezione della U4).

Poi, con una frequenza minore e un numero di fermate inferiore, c'è la cosidetta metropolitana di superficie, la S-Bahn: i treni sono servizio con lo stesso orario della U-Bhan e sono più adatti per degli spostamenti più lunghi (i biglietti, di cui parlerà in seguito, sono gli stessi utilizzabili per le zone A, B e C).

Completano l'offerta i tram, che circolano solo nei distretti della zona est (con le linee M10, N54, N55, N92 e N93 in servizio anche tutta la notte), e gli autobus, il mezzo più lento ma quello che permette di avere una panoramica della città. A questo proposito da segnalare sono i numeri 100 e 200 che seguono dei percorsi che toccano i principali punti di interesse di Berlino: entrambi partono dalla Bahnhof Zoo ma il n° 100 arriva in Alexanderplatz in circa 30 minuti passando per il Gedachtniskirke, il Reichstag e la Porta di Brandeburgo, mentre il n° 200 fa capolinea al cimitero ebraico di Weissense seguendo un percorso che tocca la zona sud della città ed in 45 minuti tocca Potsdamer Platz e il Volkspark Friedrichshain.

Il biglietto per queste due linee costa 2,10 € (zona AB) per una durata massima di 2 ore per cui si può decidere di scendere e poi salire sull'autobus successivo per fare due passi intorno alla fermata desiderata.
Gli autobus fanno servizio dalle 4 alle 0:30 ma ci sono molte linee notturne (i cui percorsi sono reperibili ai chocschi informativi della BVG, l'operatore che gestisce tutta la rete di trsporti di Berlino): N2, N5, N6, N8 e N9 che fanno circa lo stesso percorso delle linee metro U2, U5, U6, U8 e U9 e sono quindi comode durante la settimana quando la metropolitana è chiusa.

Berlino è suddivisa in tre zone tariffarie, A, B e C e praticamente tutti i luoghi d'interesse sono racchiusi nella AB. Il prezzo di una sola zona è di 1,20 € (2,10 € e 2,40 € per le zone AB e BC) e si può utilizzare per 3 fermate della U-Bahn o la S-Bahn e 6 fermate d'autobus o di tram. Risulta per questo conveniente fare la tessera giornaliera (6,10 €) o la Berlin Welcome Card: se avete acquistato dei voli Berlino ed arrivate a Tegel la BWC è l'ideale perchè oltre all'uso illimitato di qualsiasi mezzo della rete di trasporti nella zona AB permette anche di usufruire dei collegamenti dall'aeroporto al centro al costo di 16,90 € (48 ore), 22,90 € (72 ore) e 29,90 € (5 giorni). Per chi arriva a Schonefeld invece conviene comprare la Welcome Card per le zone ABC con inclusi gli spostamenti da/per entrambi gli aeroporti della città, al prezzo di 18,90 € (24 ore), 25,90 € (72 ore) e 34,90 € (5 giorni).

Eppoi ci sono i velotaxi! Berlino si conferma una città attenta alla preservazione dell'ambiente e da fine marzo a ottobre, in aggiunta ai taxi ci sono questi veioli a tre ruote con motore elettrico che operano dalle 12 alle 20 su 4 percorsi (Kurfurstendamn, Potsdamer Platz, Tiergarten e Unter den Linden) e costano 2,5 € a persona e per il primo km e poi 1 € per ogni km successivo (per 30 minuti il prezzo è fisso e di 7,5 €).

Qui potete scaricare la mappa della Metropolitana di Berlino.

Ti potrebbero anche interessare:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento