mercoledì 30 giugno 2010

Nella capitale spagnola, tra la movida e il fascino della Vecchia Madrid

State pensando a una vacanza dove poter unire il divertimento all'aspetto culturale senza spendere troppi soldi? Allora andate a Madrid e non rimarrete delusi! La capitale spagnola è una città affascinante dalle mille sfaccettature, classica e allo stesso tempo aperta alle novità. Soprattutto caliente, sotto tutti i punti di vista... ma se sopportare un pò di caldo è necessario per godersi la notturna movida spagnola allora è un sacrificio ben ripagato!
Madrid è una di quelle mete che benficiano di offerte lastminute e dove il costo della vita è più basso rispetto all'Italia: non solo ci sono tante sistemazioni a buon mercato ma anche sul cibo offre delle soluzioni economiche (e non parlo solamente delle tapas). Si gira comodamente in metropolitana e comunque la maggior parte dei punti di interesse sono concentrati nel centro. La sera poi c'è davvero l'imbarazzo della scelta tra i mille locali che sprizzano allegria e dove una birra può costare anche la metà che dalle nostre parti!

Se non vi fate troppo prendere dai ritmi spagnoli (la cena non inizia mai prima delle 21:30 e d'estate è un'abitudine far baldoria fino a tardi) di giorno ci si può concedere dei bei giri per la città, a cominciare dal cuore della Vecchia Madrid. Scendendo alla fermata della metropolitana Sol ci si trova in uno dei luoghi d'incontro più popolari della capitale, la Puerta del Sol.

Un tempo era l'ingresso orientale, adesso è un continuo viavai di persone che si danno appuntamento qui o frequentano uno dei numerosi caffè e negozi. Al centro della piazza a forma di semiluna si trova la statua equestre di Carlo III e sul lato sud si affaccia la Casa de Correos in mattoni rossi (del 1760, oggi sede del Ministero degli Interni) davanti alla quale campeggia il Chilometro Zero, il centro della rete stradale spagnola.

Attraversando Calle Mayor e prendendo la Calle de Postas si arriva a Plaza Mayor (immagine in alto) uno dei simboli di Madrid nonchè una delle piazze più belle di tutta la Spagna. Tipicamente castigliana, di forma rettangolare, al centro ha la statua di Filippo III a cavallo ed è contornata da portici che ospitano ristoranti tipici (i mesones), caffè e locali tradizionali. I balconi, i pinnacoli, gli abbaini ed i tetti a spiovente sono tutti in ardesia e molte pareti recano dipinti allegorici che contribuiscono a creare un'atmosfera decisamente "da teatro". Fin dalla sua realizzazione nel 1619 divenne lo scenario dei più grandi eventi di Madrid dalla beatificazione del patrono (poi santificato, San Isidro) alle corride ed ai processi dell'Inquisizione sino ai festeggiamenti di San Silvestro ai giorni d'oggi: sono tanti coloro che, anche grazie ai voli Ryanair a basso costo che atterrano al vicino aeroporto Madrid-Barajas, passano il capodanno in Plaza Major o alla Puerta del Sol mangiando un chicco d'uva ad ogni rintocco delle campane a mezzanotte!

Leggi anche:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

    Posta un commento