venerdì 6 agosto 2010

A Salisburgo per il Festival di musica classica e lirica

La prossima edizione del festival di Salisburgo 
si svolgerà dal 19 luglio al 1° settembre 2013
Salisburgo
In agosto Salisburgo diventa più magica del solito. Tutta agghindata e ancora più elegante del solito, la città natale di Wolfgang Amadeus Mozart ospita per cinque settimane (dall'ultima di luglio in poi) uno dei festival di musica classica e opera lirica più importanti del mondo.
Il FESTIVAL DI SALISBURGO (Salzburger Festspiele in tedesco) venne fondato nel 1877 ma fu solo dal 1920 che divenne un apppuntamento fisso e una manifestazione prestigiosa grazie anche al contributo del compositore Richard Strauss: ancora oggi sul sagrato del duomo si recita il suo spettacolo "Jedermann" e come da tradizione si eseguono le musiche di Mozart e di altri famosi compositori del XIX secolo, così come volle al suo avvento all'organizzazione del Festival il celebre maestro Herbert von Karajan nel 1960.

Nelle settimane del Festival trovare una hotel a Salisburgo può essere più difficile ma la città offre tante soluzioni per i turisti e dispone di moltissimi alloggi. Anche i non appassionati di musica classica e di lirica approfittano del bel clima per arrivare nella cittadine austriaca, una vera perla incastonata tra le Alpi con le cupole celesti, i palazzi eleganti e un'atmosfera di altri tempi... tra i tanti punti panoramici per ammirare la città uno dei migliori è senza dubbio quello che si gode dal la sovrastante Fortezza di Hohensalzburg.

Salisburgo
foto di Nigel's Europe su Flickr
Una delle attrazioni è l'Auditorium Mozarteum - uno dei palcoscenici dove si svolge il Festival - che offre un'acustica perfetta e il das Große und das Kleine Festspielhaus nelle cui sale vanno in scena opere di lirica e musica sinfonica.
Durante gli anni si sono esibiti i più grandi direttori d'orchestra del momento, da Claudio Abbado con la Gustav Mahler a Riccardo Muti con la Wiener Orchestra, da Zubin Mehta con l'orchestra del Maggio Fiorentino a Riccardo Chailly con il Concertgebouw, che si sono alternati nell'esecuzione di concerti sinfonici, opere liriche, recital, lavori teatrali e altri generi.

Vicino al conservatorio Mozarteum ogni mattina si tengono concerti dedicati al genio Wolfang Amadeus... si chiamano Mozart Matineen e durante gli intervalli delle opere si può passeggare nel giardino che ospita la cosidetta "capanna del Flauto Magico", il luogo dove Mozart amava isolarsi per comporre la sua famosa opere. Se volete trattarvi bene da non perdere è uno dei concerti serali o una delle feste in costumi d'epoca: si tengono in alcuni hotel di lusso, ambienti perfetti per calarsi nella giusta atmosfera e per trascorrere una vacanza d'altri tempi.

(Foto in alto di mberry su Flcikr)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento