mercoledì 16 febbraio 2011

Il Carnevale di Fano, il più dolce d'Italia

"Fano, ritorna a Fano, c'è il Carnevale...."
le prossime date:  1, 8 e 15 febbraio 2015
dolci carnevale Fano
Due versi che mi sono entrati in testa e non ne escono più. A Fano (PU) c'è il Carnevale, e una canzoncina  martellante nel sottofondo te lo ricorda continuamente :-)
E' passato qualche anno da quando siamo stati nella cittadina marchigiana, ma ancora ne ricordo con piacere l'allegria, i grandi carri di cartapesta e.... le "battaglie" per i dolciumi!
Prima di tutto una raccomandazione: anche se il sole splende in cielo, portatevi un ombrello! Non per ripararvi da chissà cosa, ma per raccogliere quello che viene gettato a pioggia dai carri allegorici sul pubblico.

carnevale fano carri
foto di Tonifano su Flickr
Il Carnevale di Fano infatti si caratterizza per il lancio di quintali di caramelle e cioccolatini da ogni carro.
Non so se sia più divertente partecipare alla raccolta dei dolcetti o assistere allo spettacolo della gente che si impegna e si ingegna per accaparrarsi il più possibile! C'è chi rovescia l'ombrello e lo alza il più alto possibile, chi utilizza un vecchio retino per la pesca o per acchiappare le farfalle, chi sale sulle spalle dell'amico e chi distende un lenzuolo insieme ad altri complici...
L'importante è divertirsi, e coloro che partono con questa intenzione non tornano a casa delusi.

I corsi mascherati partono alle ore 15 con la sfilata dei carri allegorici lungo viale Gramsci e nella zona Pincio dietro il Vulon, la maschera che rappresenta sotto forma di caricatura un personaggio al quale, di volta in volta, i fanesi attribuiscono tutte le colpe.

L'ingresso è gratuito!

NOTA

Il Carnevale di Fano dichiara di essere il più antico d'Italia in virtù di un documento  custodito nell'archivio storico comunale in cui si parla di festeggiamenti tipici del Carnevale nel 1347.
Forse a Foiano della Chiana non sono d'accordo...

Sito ufficiale (link).

(Foto di tonifano su Flickr)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento