venerdì 11 febbraio 2011

Viaggiare in aereo è sempre più sicuro! E con le compagnie Low Cost ancora di più...

disastro aereo Lost
Qualche giorno fa sono stati diffusi i risultati della ricerca effettuata per conto del Financial Time dall'Ascend sul tasso di mortalità dei viaggi in areo. I dati sono confortanti: negli ultimi 10 anni c'è stato un calo del 3,6% e le vittime sono meno di 1 ogni milione di passeggeri a fronte delle 27 che si registravano nel 1945.
Volare in aereo è sempre più sicuro! Se rapportato alle morti per incidenti in auto ci sono addirittura 62 volte meno possibilità...

Tutto ciò grazie all'aiuto della tecnologia che ha inciso notevolmente sui guasti che si verificavano nelle varie fasi di volo. Ed ai controlli a cui si sottopongono le maggiori compagnie aeree. Secondo le statistiche operano in tutto il mondo circa 1000 vettori, ma la metà del traffico è ad appannaggio di 25 compagnie soltanto: in Europa gestiscono la maggior parte dei voli la Lufthansa, Air France ed Alitalia mentre nel resto del pianeta c'è un sostanziale predominio delle air companies degli Usa e dell'Estremo Oriente.
Qual è il rischio di non sopravvivere volando con loro? Lo 0,000008% ossia 1 vittima ogni 13.200.000 passeggeri.
Ma anche le compagnie low cost non se la cavano male, tutt'altro... tre in particolare hanno la "fedina" immacolata e la buona notizie è che due di queste ci sono piuttosto familiari: la Ryanair, l'Easyjet e la South West (la maggiore compagnia low cost che opera in America) non hanno mai subito incidenti mortali!!!
Estrapolando dalla massa alcuni dati, dal 1970 al 2000 gli incidenti (anche non mortali) dei voli delle compagnie del Nordamerica sono passati dall'1,4% allo 0,3% del totale e sono quindi i più sicuri insieme ai voli effettuati dalle compagnie aeree dell'Europa che dal 3,8% sono calati allo 0,3%
Seguono l'Asia (dal 4,5% allo 0,9%), il Sudamerica (dal 6,7% all'1,4%), il Medio Oriente (dal 2,1 all'1,3%) e l'Asia meridionale con l'Oceania. Unica nota in controtendenza l'Africa.... dove addirittura gli incidenti sono saliti dal 5,3% al 6,3%.

Una curiosità: sapete - secondo l'Ascend, considerazione non condivisa da altri gruppi di ricerca commissionati dalla Boeing e dalla American Airlines - quali sono i posti più sicuri in aereo? Quelli sui sedili posteriori.
Nel dubbio la prossima volta salgo sul retro...

Sostieni il blog! Seguilo su Facebook o via Feed! 

Posta un commento