venerdì 1 aprile 2011

Provocazioni low cost: Ryanair vieta il volo ai bambini e Easyjet mette le hostess in costume?

Easyjet hostess
Ma che buontemponi sono quelli del marketing delle compagnie low cost!... Oggi è il 1° aprile e nella speranza che qualcuno se ne scordi ecco che la Ryanair ed Easyjet cercano di pigliarci per il naso con due notizie a dir poco improbabili.
La prima è uscita ieri, e darebbe adito a qualche dubbio... ma no, dai, non può essere! Alcuni voli della Ryanair partiranno a ottobre senza bambini? Ma non scherziamo! 
Meglio la trovata di Easyjet: hostess in pareo e costume per la stagione estiva! Ed anche i passeggeri, se lo vorranno... :-D
Quella di Easyjet assomiglia al classico "pesce d'aprile", sebbene a molti dispiacerà sicuramente non poter salire in aereo con le infradito e soprattutto non ammirare il personale di bordo in abiti meno succinti!

Per la burla presunta della Ryanair i dubbi sono giustificati dalle loro sconcertanti proposte passate: chi non si ricorda della tassa per gli obesi o del bagno a pagamento? 
La compagnia irlandese è maestra nel far parlare di sè e anche stavolta ha fatto centro, diffondendo un comunicato con le dichiarazioni di Stephen McNamara, responsabile delle comunicazioni, secondo il quale da un sondaggio effettuato su 1000 clienti emergerebbe che il 36% ha dichiarato che i bambini disturbano eccessivamente ed il 20% ha chiesto che venissero allestiti voli senza di essi.
Quindi... da ottobre ci sarebbero alcuni voli "no kids" su rotte ad alta frequenza. A prezzo naturalmente maggiorato rispetto ai voli "bambini inclusi"....

Di sicuro è un ottimo modo per distogliere l'attenzione sulla nuova tassa di 2 euro che sarà introdotta da lunedi... quella sì che non è uno scherzo d'aprile, purtroppo! 
Quale periodo migliore di questo per introdurla?
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook o via Feed!
Posta un commento