mercoledì 27 luglio 2011

Anche Sarajevo ha il suo McDonald

McDonald vs ćevapčići:
la globalizzazione avrà la meglio sulla tradizione?
McDonald Sarajevo
Il 19 luglio scorso è caduto un altro taboo, quello del McDonald presente in Bosnia-Erzegovina. Da oltre 10 anni (ma varie fonti parlano di 15 o addirittura 20 anni) il colosso americano simbolo del Fast Food tentava di aprire uno dei suoi negozi nella capitale dell'ex stato jugoslavo, senza successo. La data di inizio del Festival di Sarajevo, che richiama ogni anno decine di migliaia di visitatori da tutto il mondo, è coincisa con l'inaugurazione in pompa magna del 1° McDonald in Titova Ulica (la via dedicata a Tito...) Adesso, in Europa, solo l'Albania, l'Armenia, l'Islanda (dove venne aperto e poi chiuso) e Città del Vaticano fanno parte dell'esclusivo club chiamato "No Mac's Land"...
Giusta apertura verso il mondo o segno di una perdita di identità che nemmeno l'orgoglioso popolo sarajevese ha saputo contrastare?

Da qualche giorno ne discutono alcuni siti, come l'Osservatorio Balcani Caucaso, e la risposta è sorprendente: nonostante molti storcano il naso all'odore delle patatine fritte, gli abitanti stanno prendendo bene questa novità. Lo sbarco dell'hamburger americano è visto in sostanza come l'inizio di nuovi investimenti di capitali esteri nella languida economia locale.
E nessuno teme che possa rimetterci uno dei piatti tradizionali bosniaci (presente anche a Trieste e negli altri territori balcanici), i ćevapčići.


Che cosa sono? Se non lo si è capito dall'immagine qui sopra, i ćevapi, come li chiamano familiarmente i sarajevesi, sono delle polpette di carne tritata a forma cilindrica. Una specie di salsicciotti, più sottili.
A Sarajevo sono tantissimi i posti dove si possono mangiare ed uno dei più famosi, Mrkva, ha accolto l'apertura del ristorante del concorrente americano con un gesto di grande signorilità ed ospitalità, consegnando un vassoio con 200 ćevapi. 

Nothing could ever compete with cevapi!”, niente può competere con i ćevapčići, dicono i sarajevesi. 
E probabilmente è vero, soprattutto considerando che i prezzi dei panini del McDonald, solitamente molto competitivi in tutti i Paesi del mondo, qui superano di gran lunga quelli degli altri piatti tipici bosniaci...

Se ti interessa leggere altri articoli sulla Bosnia-Erzegovina e Sarajevo, qui sotto trovate i link a quelli che ho scritto sul nuovo magazine di viaggi 2.0 Travel Different:
Sul blog puoi trovare informazioni su:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento