martedì 3 gennaio 2012

Le grandi mostre d'arte in Italia nel 2012

 
Il 2012 si annuncia come un anno ricco di mostre incentrate sul '900. Pollock, Klee, Dalì, Warhol, Guttuso, sono solo alcuni artisti a cui verranno dedicate le principali esposizioni, ma ci sarà anche spazio per i grandi autori dei secoli precedenti come Raffaello, Van Gogh e Tintoretto.

I primi grandi eventi avranno inizio tra poche settimane: in occasione del 15° anniversario delle mostre organizzate e curate da Linee d'Ombra, il castello Sismondo di Rimini ospiterà dal 21 gennaio fino al 3 giugno "Da Vermeer a Kandisky. capolavori dai musei del mondo" (immagine in alto) con opere provenienti dai musei che negli anni hanno collaborato, dalla Tate Gallery di Londra alla National Gallery di Edimburgo fino al museo di Boston.
Nello stesso periodo al Palazzo SUMS della Repubblica di San Marino si terrà "Da Hopper a Warhol. Pittura americana del XX secolo" con opere anche di Benton, O'Keeffe, Kline e Willem de Kooning.


Ai musei San Domenico di Forlì dal 28 gennaio al 17 giugno va invece in scena "Wildt. L'anima e le forme da Michelangelo a Klimt" che vedrà l'esposizione dei bronzi e dei marmi di uno dei massimi esponenti del '900 italiano ed europeo, il milanese Adolfo Wildt. La mostra sarà affiancata da opere dei maestri classici e moderni con cui si confrontò l'artista, da Fidia, Antonello da Messina, Michelangelo e Canova a Klimt, Rodin, De Chirico e Fontana.

Dal 5 febbraio al Palazzo Magnani di Reggio Emilia "Hayez, Fontanesi e l'Ottocento incantato" mentre al MAR (Museo d'Arte della città di Ravenna) dal 12 febbraio al 17 giugno ci sarà "Caravaggio, Courbet, Giacometti, Bacon, Miseria e splendore della Carne. Testori e la grande pittura europea".

Il Palazzo delle Esposizioni di Roma ospiterà "Il Guggenheim. L'avanguardia americana 1845-80" dal 7 febbraio al 6 maggio con la presenza di opere provenienti dai vari musei Guggenheim tra cui vari dipinti di Jackson Pollock del quale si celebra il centenario dalla nascita.

Alle Scuderie del Quirinale di Roma invece, dal 25 febbraio al 10 giugno ci sarà la mostra curata da Vittorio Sgarbi su Jacopo Robusti (o Canal) altresì noto come il Tintoretto.
Un vero e proprio evento in quanto rappresenta la prima vera monografia dedicata al pittore veneziano. Tra i 40 dipinti segnalo "La Madonna dei Tesorieri", "Il trafugamento del corpo di San Marco" (immagine qui sopra), "Gesù tra i dottori" e i due autoritratti, quello da giovane prestato dal Victoria&Albert Museum di Londra e quello da anziano proveniente dal Louvre.

Sempre dal 25 febbraio ma fino al 24 giugno, al Palazzo Roverella di Rovigo si terrà "Il Divisionismo. La luce del moderno".
Il 2 marzo iniziano due mostre: ancora opere dai musei Guggenheim ne "I giganti dell’avanguardia: Mirò, Mondrian, Calder" ospitate nell'ex-chiesa di San Marco a Vercelli e "Americani a Firenze. Sargent e gli impressionisti del Nuovo Mondo" al Palazzo Strozzi di Firenze, dove fino al 15 luglio sarà protagonista l'Avanguardia americana del XX secolo.

Dal 10 marzo al 30 giugno al Vittoriano di Roma ci sarà una mostra dedicata allo spagnolo Dalì con 150 opere tra documenti, olii, fotografie, disegni e tanto altro per "Salvador Dalì: l'uomo, l'artista", mentre il pittore Luca Signorelli sarà il protagonista di un'esposizione a Perugia, Città di Castello e San Sepolcro dal 24 aprile.


I grandi appuntamenti proseguono poi ad ottobre con "Guttuso e l'Italia di Klee" (immagine qui sopra) ancora al Vittoriano di Roma dal 5 ottobre, e l'evento che inaugurerà la restaurata Basilica Palladiana di Vicenza "Da Raffaello a Rembrandt a Van Gogh. Per una storia del ritratto in Europa" con 80 opere provenienti dai musei di tutto il mondo di artisti del calibro di Raffaello, Perugino, Tiziano, Giorgione, Pontormo, Perugino, Caravaggio, Vermeer, Rembrant e Velazquez: un'altra mostra curata da Marco Goldin di Linee d'Ombra che si terrà dal 6 ottobre fino al 6 gennaio 2013.

Ancora Klee in mostra alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna a Roma. Si chiama semplicemente "Paul Klee e l'Italia" e si svolgerà dal 9 ottobre fino al 27 gennaio 2013.

E infine, grazie a una segnalazione di Barbara Oggero, "I tesori del principe", i capolavori della collezione del principe del Liechtenstein, 80 opere realizzate dal 1500 al 1850 circa da artisti del calibro di Rembrandt, Canaletto, Rubens, Hayez, Brueghel ed altri ancora!
La mostra è stata aperta lo dicembre e sarà visitabile fino al 31 maggio nei locali del Forte di Bard, in Valle d'Aosta.
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e adesso anche su Twitter!

Posta un commento