mercoledì 19 dicembre 2012

Viaggio alla scoperta del benessere: le Terme Sensoriali di Chianciano Terme

terme sensoriali chianciano terme
Fin dal tempo degli Etruschi Chianciano Terme è la terra delle acque. Acque termali dalle capacità curative che per l'antico popolo diventavano elemento sacro ed oggetto di culto. Sono trascorsi secoli, ma le proprietà benefiche delle sorgenti termali sono rimaste immutate, adesso come allora. Ed il fascino e la tradizione di una delle stazioni termali più famose d'Italia, capace di ispirare al maestro Federico Fellini il film “8 1/2”, capolavoro del cinema italiano, si unisce ai prodigi della tecnologia trovando la subliminazione nelle Terme Sensoriali.

terme sensoriali chianciano terme
Il piacere sotto forma di benessere e relax, ha un indirizzo preciso: via delle Rose 12, Chianciano Terme. Qui si trova il Parco Termale e Centro Congressi dell'Acqua Santa. Una struttura rimodernizzata che accoglie il nuovissimo Salone Sensoriale capace di rigenerare e rilassare anche un insonne stress addicted come il sottoscritto...
Ai Negramaro bastavano "tre minuti", qui invece tre ore e mezzo sembrano volare via. All'ingresso della SPA ci viene fornito l'accappatoio, un telo, le ciabatte ed alcuni prodotti termali (shampoo, bagnoschiuma e crema idratante) per la doccia finale al termine dell'esperienza. 
Dopo di che ci eleviamo ai principi salutistici della naturopatia, immergendoci nelle diverse aeree corrispondenti ai cinque elementi che sono parte integrante della natura umana: l'acqua, l'aria, la terra, il fuoco e l'etere.
Per ottenere un miglior risultato ci viene consigliato di seguire uno dei quattro itinerari (ma la curiosità è davvero tanta e non resistiamo a fare un personale mix delle esperienze sulla base dei nostri gusti):
  • percorso rilassante, adatto per chi cerca di abbandonare uno stato psico-fisico di ansia e stress: in gran parte abbiamo seguito questo, iniziando dalla camminata nel fiume (7 minuti sui sassi del letto, passando da acqua calda a fredda e viceversa) e continuando con le docce emozionali (!!!), la vasca relax con idromassaggio (siamo stati ben oltre i 15 minuti indicati... troppo belle quelle esterne!), l'incredibile sauna etrusca aromatizzata con i profumi toscani (una via di mezzo tra quella turca e la finlandese che fanno parte di altri percorsi), l'aromaterapia rilassante e la cromoterapia dei chakra in sale dall'architettura avveniristica; sembrava di essere all'interno di un film di Star Trek!), il melmarium con argilla rilassante (occhio a non fare i fanghi energizzanti o quelli depurativi) e la piramide energetica, l'unica che mi ha lasciato un po' basito...
terme sensoriali chianciano terme
foto tratta da http://www.termesensoriali.it/index.aspx
terme sensoriali chianciano terme
  • percorso energizzante, ideale per coloro che hanno un calo delle difese immunitarie, soffrono di insonnia o insicurezza: la parte iniziale e finale è comune con il percorso rilassante (camminata nel fiume e idromassaggio nella vasca termale, cromoterapia e piramide energetica), poi si differenzia per la fighissima (non è propriamente un termine tecnico, ma credo renda bene l'idea) vasca sensoriale, la sauna finlandese (molto secca, con temperature che arrivano a 95°), la nebbia fredda o ice crash e il calidarium;
  • percorso depurativo, indicato per eliminare le tossine accumulate con una cattiva alimentazione o l'uso prolungato di medicinali: di questo abbiamo provato il bagno turco e la vasca salina;
  • percorso riequilibrante, per riportare l'armonia tra corpo, mente e spirito: di questo itinerario posso solo dire che la "stanza del silenzio interiore" funziona davvero...
terme sensoriali chianciano terme
terme sensoriali chianciano terme

L'accesso al salone avviene in tre fasce orarie distinte, alle 9:30, 13:30 e 18 il sabato e la domenica (un percorso di 3 ore e mezzo costa 45 €, npensavo sinceramente che i prezzi fossero più cari!) e 10, 14 e 18 dal lunedi al venerdi (prezzo 38 €; potendo, non solo si risparmia ma si trovano meno persone!).

Altre informazioni le trovate sul sito ufficiale (da cui è stata tratta la foto in alto).

Ti potrebbero anche interessare:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento