mercoledì 20 marzo 2013

10 imperdibili luoghi aperti per la Giornata Fai di Primavera 2013

La XXII edizione delle Giornate Fai di Primavera 
ci sarà il 22-23 marzo 2014
castello Boncompagni Viscogliosi isola Liri
Il prossimo finesettimana non solo sarà il primo weekend di primavera ma anche la XXI Giornata FAI di Primavera! Come accade da oltre venti anni il Fondo per la tutela dell'Ambiente Italiano grazie all'impegno di centinaia di volontari - in buona parte studenti delle scuole superiori che si trasformano in "Cicerone" per un giorno - aprirà al pubblico con contributo libero alcuni beni del patrimonio artistico/storico/naturalistico del nostro bistrattato ma stupendo Paese che sono normalmente chiusi. In tutto saranno 700 luoghi! Tra questi il FAI ha selezionato ed elencato sul sito ufficiale alcune chicche.
Io ho scremato ancora riducendo la lista a 10 imperdibili visite in 10 regioni diverse. Per altre informazioni vi rimando a www.giornatafai.it dove troverete i palazzi, i monumenti, i castelli, i siti archeologici e tutti gli altri luoghi aperti nelle giornate di sabato 23 e domenica 24 marzo 2013, suddivise per regione.
Se possedete uno smartphone o un tablet Apple o Android potete anche scaricarvi l'applicazione gratuita della Giornata FAI di Primavera (link).

LAZIO: Castello Boncompagni Viscogliosi sull'isola del Liri (FR)

Isola di Liri è un paese della provincia di Frosinone che possiede una particolarità: il suo centro storico è compreso tra i due bracci del fiume Liri. Da quando me ne ha parlato un mio amico non vedo l'ora di andare a vederlo e il prossimo weekend potrebbe essere quello giusto in quanto sarà aperto eccesionalmente il castello Boncompagni Viscogliosi che si trova in posizione scenografica sopra uno sperone di travertino nel mezzo di due cascate di trenta metri (cascata Grande e Cascata del Valcatoio). La visita al castello (foto in alto), che prevede anche un percorso alla scoperta della centrale elettrica che utilizzava la forza idraulica delle cascate, è possibile anche a persone con disabilità fisiche. Orario: sabato e domenica 10-13 e 15-18.

MOLISE: castello Pandone a Cerro al Volturno

castello Pandone Molise
foto in alto di Fiore S. Barbato su Flickr
Nella provincia di Isernia, a 500 metri di altezza in posizione scenografica a dominare la Valle del Volturno, si trova questo massiccio castello del X secolo. Potete visitarlo sabato 23 (10-13 e 15-18) e domenica 24 marzo (10-13 e 15-20).


CAMPANIA: parco delle sorgenti Ferrarelle di Riardo

Tra le chicche vi segnalo anche una visita ad un'area naturale che si trova nella Valle d'Assano in provincia di Caserta. Quasi 400 ettari che custodiscono anche i resti di un acquedotto romano e di masserie che risalgono al '700. 
Visite nel weekend dalle 10 alle 17 alla Masseria delle Sorgenti Ferrarelle (sabato 23 è possibile anche visitare le linee di imbottigliamento dell'acqua effervescente naturale in orario 10-14).
Per ulteriori informazioni vi consiglio di consultare il sito o di chiedere a Nicola Spina, travel blogger di Santa Maria Capua Vetere.

PIEMONTE: cappella del castello di Valdengo

castello Valdengo Biella
foto di Cesare g su Flickr
Il ciclo di affreschi dell'Oratorio dei Santi Caterina ed Eusebio al castello di Valdengo in provincia di Biella è uno dei tanti patrimoni artistici poco conosciuti del nostro Paese. La visita è possibile solo agli iscritti FAI e questa è uno dei motivi per cui vale la pena iscriversi. Orario: sabato 23 (14:30-18) e domenica 24 marzo (10-12:30 e 14:30-18).

TOSCANA: le mura di Lucca e i sotterranei svelati

In occasione dei suoi 500 anni di vita, vengono aperte eccezionalmente al pubblico le imponenti Mura di Lucca, una cinta difensiva alta 12 metri che circonda la città per 4,2 km, costituita da 11 baluardi e 11 cortine e da una rete sotterranea (il Baluardo di San Colombano) di locali comunicanti che venivano utilizzati come magazzini per cibo e artiglieria.
Le visite sono possibili da via della Rosa per tutto il finesettimana dalle 11 alle 17.

BASILICATA: castello Tramontano a Matera

castello tramontano Matera Basilicata
foto di Basilicata Turistica su Flickr
Il castello deve il suo nome al conte Giovan Carlo Tramontano che iniziò i lavori di costruzione agli inizi nel XVI secolo sul colle del Lapillo sebbene non riuscì mai a portarli a termine a causa della sua morte prematura nel 1514. 
Il castelllo, chiuso per tutto l'anno, sarà aperto sabato 23 e domenica 24 marzo con orario 9:30-13:30 e 14:30-18:30 (prenotazione consigliata al 338.4538935).

PUGLIA: Torre Alemanna di Cerignola

Questa torre difensiva di 24 metri che si trova nel foggiano, unico insediamento fortificato dei cavalieri teutonici in Italia (periodo: fine 1200), è solitamente chiusa al pubblico ed apre in occasione della Giornata del Fai di primavera anche venerdi 22 marzo con orario 9:30-13. Stesso orario il giorno seguente mentre domenica sarà accessibile dalle 10 alle 13 e alle 16:30 alle 19 (prenotazione consigliata al 3293803502 o via mail a antoniettarc@glaucocaldara.it).

ABRUZZO: il Faro di Punta Penna

faro punta penna abruzzo
foto di LucFan su Flickr
Il Faro sul promontorio di Punta Penna era considerato durante la 2^ guerra mondiale un "obiettivo militare rilevante" e per questo venne distrutto dall'esercito tedesco nel 1943. Perchè? il motivo è semplice: il faro era, ed è, l'unico sul mar Adriatico nel tratto compreso tra Ancona e Bari. Costruito nel 1912 e poi di nuovo nel 1948, è il secondo faro più alto d'Italia dopo la Lanterna di Genova. Per raggiungere la lanterna a 70 metri d'altezza (84 metri sul livello del mare) occorre fare 322 gradini.
Il faro sarà aperto sabato 23 marzo alle 9, 10:30, 15 e 16:30 a piccoli gruppi di 50 persone (di cui 25 destinati a iscritti FAI | consigliatissima la prenotazione al 327.8764598).
Nella stessa giornata in orario 9-12:30 e 15-18 ed il giorno seguente dalle 10 alle 12:30 e dalle 15 alle 18 sono in programma delle visite guidate al comprensorio paesaggistico-archeologico di Punta Penna-Punta Aderici.

LOMBARDIA: La Cavallerizza a Milano

Anche il vecchio maneggio militare risalente agli anni precedenti la 1^ guerra mondiale è un bene FAI chiuso al pubblico. L'eccezione è rappresentata dal prossimo weekend, quando sarà aperto dalle 10 alle 17. La "Cavallerizza Radetzky" divenuta poi "Cavallerizza Savoia" fu in origine un maneggio utilizzato per esercitare i cavalli.

FRIULI VENEZIA GIULIA: ex monastero di Santa Chiara a Gorizia

Altro luogo aperto eccezionalmente sabato 23 (10-12 e 14-17) e domenica 24 marzo (10-17). Si tratta di un complesso recentemente restaurato che attualmente è sede del DAMS dell'Università di Udine.

Nota: altro luogo da non perdere, se vi trovate a Milano nel weekend, è l'edificio più alto d'Italia (link).

(foto in alto di Luigi Rosa su Flickr)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento