giovedì 26 febbraio 2009

Un anno traboccante d'arte per Amsterdam e l'Olanda

Il 2009 sarà un anno decisamente pieno di evevnti artistici e iniziative culturali per Amsterdam e i Paesi Bassi. Prima di tutto il progetto HOLLAND ART CITES al quale partecipa la capitale insieme ad altre 3 città olandesi: l'Aia, Rotterdam e Utrecht.
Un programma culturale che coinvolge 10 grandi musei con 35 mostre che vertono su 3 temi:
  • influenze internazionali (fino al 31 agosto 2009)
  • giovani artisti (dal 1° settembre 2009 al 30 giugno 2010)
  • maestri olandesi (dal 1° luglio 2010 al 30 giugno 2011)
All'Aja parteciperanno il Gemeentemuseum, che tra gli altri custodisce la più grande collezione al mondo di opere di Piet Mondrien (il padre del neoplasticismo) e il Mauritshuis (fra i capolavori "La ragazza con l'orecchino di perla" - immagine a sinistra - e la "Veduta di Delft" di Vermeer e "La lezione di anatomia del Dottor Tulp" di Rembrandt).

A Rotterdam il museum Boijmans Van Beuningen (famosa la "Torre di Babele" di Bruegel - immagine a destra - il "Divano bocca" di Dalì, "Le tre marie al sepolcro" di Van Dyck e "Il bagno di Diana" di Rubens) e il Kunjthal.

A Utrecht il Catharijneconvent (museo dedicato alla diffusione del Cristianesimo nei Paesi bassi) e il Centraal Museum (che ospita opere che spaziano dall'arte antica alla moda, dalla contemporanea all'arte moderna).

Infine ad Amsterdam, il Van Gogh Museum (con 200 dipinti, 600 disegni e 700 lettere dell'artista, tra i tanti "Il campo di grano con corvi"), lo Stedelijk museum (ospita arte moderna e contemporanea), l'Hermitage Amsterdam (che presenta in rassegne temporanee una parte degli immensi tesori che i pur enormi saloni dell'Hermitage di San Pietroburgo non riescono ad esporre: si calcola che i reperti del museo russo, il più grande del mondo, siano 3 milioni dei quali solo il 5% trova spazio nell'esposizione al pubblico) e il Rijksmuseum (che ospita le opere del '600, secolo d'oro olandese, con numerose opere di Rembrandt, dalla "Ronda di notte" - immagine a sinistra - all'"Autoritratto in giovane età" e Vermeer con "La lettera d'amore e la lattaia").

Nel corso dell'anno ad Amsterdam ci saranno anche altri eventi (il programma completo delle manifestazioni è scaricabile dal sito www.amsterdamartcity.com).
Tra i principali segnalo: al Van Gogh Museum dal 13 febbraio fino al 7 giugno la mostra "Van Gogh e i colori della notte" in cui per l'occasione è esposto il dipinto "La notte stellata" in prestito dal MoMA di New York (immagine in alto).
Dal 13 al 17 maggio si terrà l'annuale Art Amsterdam, la più importante mostra mercato d'arte coontemporanea dei Paesi Bassi.
Inoltre a giugno sarà inaugurata la nuova sede della succursale dell'Hermitage, di cui ho parlato prima, con l'esposizione "Vita alla corte russa" di 1800 preziosi oggetti.
Posta un commento