giovedì 7 ottobre 2010

Le mele ed i prodotti della Val di Non protagonisti di Pomaria

La7^ edizione si svolgerà l'8-9 ottobre 2011.
Pomaria
Ogni stagione ha il suo frutto e nell'autunno della Val di Non è la mela ad essere colta dalle migliaia di agricoltori di aziende rigorosamente a conduzione familiare. Per celebrare il principale prodotto di questa famosa valle del Trentino torna anche quest'anno - per la 6^ volta - POMARIA, dal 9 al 10 ottobre nel borgo rinascimentale di Casez, piccola ma graziosa frazione di Sanzeno (TN).
Come nelle precedente, l'edizione 2010 festeggerà la mela D.O.P (la prima in Europa ad essere stata effigiata del marchio di qualità) della Val di Non al castello della cittadina con una serie di iniziative che allieteranno e conivolgeranno i visitatori, che potranno scoprire le antiche dimore patrizie, andar per meleti per la raccolta diretta, preparare le marmellate con le diverse varietà del frutto (non solo quelle del consorzio Melinda ma anche quelle antiche e le rosa canina) e molto altro!
Nei laboratori artigianali ci sarà l'opportunità di assistere al processo di produzione del sidro (il liquore a base di mela), dei succhi e dello squisito strudel, dolce tipico di queste vallate. Per le vie e le piazze  in scena gli antichi mestieri (tra gli altri il lavoratore del feltro) e pittori e scultori eseguiranno per la prima volta delle opere ispirate alla mela e la migliore verrà insignita del premio Pom'arte, mentre negli stand di Slow Food si potranno degustare, oltre ai diversi tipi di mela, anche gli altri prodotti della zona, dalla mortadella affumicata a formaggi come il Casolet. Nei ristoranti menù speciali a 32€ con ricette della tradizione riscoperte e riadattate (dall'orzotto mantecato alla mortandela) abbinate ai vini trentini.

Una curiosità: il nome della manifestazione, Pomaria, deriva dal latino Pomarium (frutteto) e della sua dea protettrice, Pomona.


Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e adesso anche su Twitter!

Posta un commento