giovedì 28 ottobre 2010

Quelli che... detestano Halloween! Da Holyween alle origini della festa

Il post è del 2010 ma, passati tre anni, la storia si ripete. I Salesiani (e non solo loro) chiederanno "alle parrocchie e agli abitanti delle città, delle contrade e dei paesi, di affiggere sulle finestre, sui balconi o sulle porte delle immagini di Santi" a loro cari.
Io non sono un fan della festa di Halloween né un detrattore, ma questa iniziativa mi sembra un clamoroso autogol...
Halloween dog

In questi giorni sta montando l'ennesima polemica contro Halloween, accusata con molta originalità di essere una festa consumistica, pagana, aliena... ora, se non v'è dubbio che sia consumistica e pagana, qualche dubbio lo nutro sul fatto che sia "aliena", cioè "altro da noi", estranea alla nostra cultura.
Come potete leggere qui, la festa di Halloween (il cui nome sembra uscir fuori dal connubio tra Eve, vigilia, e All Hallows, Ognissanti) sotto altro nome, in forma diversa (ma simile nella sostanza) si è sempre festeggiata nelle campagne della Toscana e di altre regioni: ci sono ancora tantissime feste che si rifanno a queste antiche tradizioni (che nel Nord Europa risalgono al VI sec. A.C.) che in sintesi consistevano nel richiedere la protezione dei morti all'approssimarsi del freddo inverno accendendo fuochi oppure offrendo sacrifici. E quando si svolgevano? Al termine del raccolto autunnale, cioè in questo periodo!

Per questo ritengo (magari a torto!) che ci sia più di un motivo per ritenere sterile l'iniziativa HOLYween contro il "Carnevale Lugubre" lanciata dai papaboys del progetto Sentinelle del Mattino che invita le parrocchie ed i fedeli ad esporre alle finestre immagini di santi e beati durante la notte del 31 ottobre al posto delle zucche... hanno già aderito 30 città e tra queste alcune (Città di Castello, Padova, Pordenone e Ravenna) lasceranno una chiesa aperta tutta la notte.

Il sacro ed il pagano hanno sempre convissuto, spesso fondendo rituali dell'uno in tradizioni dell'altro... (basta pensare alle radici dell'albero di Natale). Niente di nuovo all'orizzonte.
Ma non tutti sono d'accordo. Il primo che nella storia provò a cristianizzare i riti pagani fu Papa Gregorio che nel IV se. d. C proclamò il 1° novembre "Festa di tutti i santi" a cui seguì nel X secolo la proclamazione del 2 novembre come "festa dei morti" con la quale  alla liberazione dello spirito dei morti (a cui si aggiungevano le forze del Male) si sostituiva la luce del Regno dei Cieli.
Nel XIX gli irlandesi immigrati negli Stati Uniti hanno rispolverato la festa togliendole significati religiosi e adesso che si sta diffondendo anche in Europa si riaccende lo scontro. E scendono in campo anche i vescovi....

Altre informazioni su www.sentinelledelmattino.org.

Foto in alto di HAMACHI! su Flickr.

Ti potrebbero anche interessare:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento