sabato 17 settembre 2011

Bruxelles e i graffiti: non solo murales, c'è anche... Goldrake!

un esempio di Aerosol Art
sul percorso del tram n° 7 a Bruxelles
aerosol art bruxelles
Il Belgio è famoso in tutto il mondo per la sua passione per i fumetti e a Bruxelles esiste un percorso, la Comic Street Route (link) in cui si possono vedere circa 30 murales che rappresentano personaggi come Tin Tin o Lucky Luke. Un omaggio ai più grandi autori del Paese.
Poco fuori dal centro però c'è dell'altro: un muro lunghissimo, che costeggia una linea della tramvia, completamente riempito di graffiti. Un vero e proprio museo all'aperto di arte contemporanea.
L'ho scoperto per caso recandomi dall'Atomium al Padiglione Cinese (le Pavillon Chinois), un palazzo che si trova nelle vicinanze del Parc de Laeken.

Bruxelles metro graffiti

Uscendo dalla stazione Heysel (o Heizel) sulla linea 6 (1A) della metropolitana, si raggiunge dopo pochi metri una fermata della linea n° 7 della tramvia. La direzione da prendere è quella che porta alla fermata Araucaria, che si raggiunge dopo 16 minuti circa di tragitto, durante il quale si può ammirare dal finestrino questo originale... spettacolo.

aerosol art bruxelles

Un susseguirsi di opere di metro art, catalogabili nella categoria Aerosol Art!
Oltre alle solite scritte dei writers e alle classiche rappresentazioni apocalittiche di città futuristiche sul punto di implodere, quel che mi ha più stupito è la presenza di moltissimi personaggi dei cartoni animati giapponesi anni '70-'80: Goldrake, l'Ape Maia, Lamù, Jeeg Robot e molti altri.

aerosol art bruxelles

Per me è stato come tornare indietro nel tempo, quando da bambino guardavo i "robottoni" in TV.... Ma come ho scritto, non ci sono solo quelli. Le opere si susseguono una dopo l'altra per centinaia di metri.

aerosol art bruxelles
aerosol art bruxelles
aerosol art bruxelles

Probabilmente se avessi avuto poco tempo non avrei fatto il viaggio in tramvia fin lì esclusivamente per vedere questi murales, ma se andate al Padiglione Cinese secondo me vale la pena fare il percorso che ho descritto.

Altre fotografie le trovate nell'album "Bruxelles e i fumetti" su Facebook.

Ti potrebbe anche interessare:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento