lunedì 18 febbraio 2013

Splendida Boston, una città spesso sottovalutata (diario di viaggio)

Boston
Boston, il luogo ideale dove vivere! Almeno così lo è per Ilaria Guerzoni, che in questo nuovo capitolo del suo foto diario di viaggio in America ci parla di una città ricca di storia, cultura, parchi e grattacieli. Una delle città più affascinanti degli Stati Uniti.

Boston: 17 luglio 2012.

Dopo un risveglio veloce e la colazione in hotel iniziamo il nostro viaggio a Boston dal Public Garden, uno splendido giardino progettato in stile inglese, tra i cui prati e aiuole sorge la statua di George Washington. Non manca proprio niente, neppure l’incontro con un ghiotto scoiattolo e un bellissimo lago sormontato da un romantico ponte a rendere tutto ancora più delizioso!

 Boston cosa vedere
Boston cosa vedere
Boston cosa vedere

C’è gente che fa jogging, ragazzi che cantano e suonano (per la felicità del mio ragazzo che è rimasto mezz’ora ad ascoltarli) e turisti sulle barche a forma di cigno che solcano il delizioso laghetto. Per questo, ma non solo, questa città mi ha conquistato dal primo istante.
Proseguiamo la visita per il più antico Boston Common, una distesa di verde con al centro una fontana/piscina, dove in estate tutti i bambini sguazzano per rinfrescarsi. Si respira davvero un senso di armonia e tranquillità.
Inoltre nel parco è incredibilmente attivo il wi-fi gratuito a cui potersi collegare! Non ci potevo credere…

 Boston cosa vedere
Boston cosa vedere

Attraverso il parco inizia il Freedom Trail, un percorso pedonale di 4 km, segnato in rosso sui marciapiedi che ti porta a visitare i siti più importanti di Boston, relativi anche alla Rivoluzione americana. Appena usciti dal parco ci si trova davanti alla Massachusetts State House nuovo centro del governo statale, bellissimo e imponente edificio con la suo cupolona d’oro.

Boston cosa vedere

Tappa successiva, la Park Street Church, una chiesa completamente diversa dalle nostre. Al suo fianco c’è l’Old Granary Burying Ground, il cimitero dove riposano patrioti come John Hancock e Paul Revere. Poco distante si trova la King’s Chapel, la principale chiesa anglicana e il suo cimitero, il più antico di Boston.

Boston cosa vedere

Percorriamo Washington Street e arriviamo in una deliziosa piazza dove decidiamo di pranzare con hot dog e dolcetti presi in un locale sulla strada. Lungo la Freedom Trail facciamo tappa all’Old South Meeting House, un’ex chiesa puritana ora utilizzata per meeting e conferenze, e l’Old State House, dove ebbe sede il primo governo e parlamento coloniale. Questa piccola costruzione in mattoni rossi con la torre bianca sovrastata da enormi grattacieli è impossibile non notarla!

Boston cosa vedere
Boston cosa vedere


Altra cosa da non perdere è il Faneuil Hall, il primo mercato della città ora affiancato dal Quincy Market, un popolare centro commerciale pieno di negozietti e ristoranti. In questa zona ci siamo persi tra i negozi e le bancarelle che sono disposte tutte attorno a questa enorme piazza. C’era addirittura un negozio di Natale immenso (anche se era luglio e c’erano 35 gradi!) e tra tutte quelle luci mi sembrava di essere tornata bambina.

Boston cosa vedere

Ma il Freedom Trail non finisce qui! Si continua  verso Hannover Street (che a me ha ricordato tanto la Little Italy di New York) dove consiglio di fermarsi in uno dei suoi bar italiani (noi ci siamo gustati un gelato seduti al fresco dentro un bar dove trasmettevano programmi italiani) e da qui in direzione della casa di Paul Revere.
Un edificio in legno, il più antico di Boston, in cui il patriota della Rivoluzione Americana dette inizio alla sua cavalcata. La statua di Revere si trova proprio lì vicino, di fronte alla Old North Church, la chiesa episcopale più antica della città. La cosa che ci ha subito colpito appena siamo arrivati è stato uno piccolo spiazzo con tutte le catenelle dei soldati morti in Afghanistan. Terribile.

Prima di arrivare al fiume e avviarci verso Charlestown passiamo per Union Street, una zona piena di pub pittoreschi. Attraverso il ponte si arriva alla USS Constitution, una nave da guerra del 1800, e da qua, sotto il sole cocente, abbiamo proseguito fino al Bunker Hill Monument dove termina il Freedom Trail passando per strade piene di case coloniali. Questo obelisco è un monumento di granito alto 67 mt che commemora i caduti della battaglia lì avvenuta. Purtroppo per il troppo caldo avevano chiuso le visite e non siamo quindi riusciti a salirci. Un vero peccato.

Boston cosa vedere
Boston cosa vedere

Passiamo di nuovo il ponte e ci dirigiamo verso la North Station dove al suo interno si trova il TD Garden, il palazzetto della squadra di basket Boston Celtics, una delle più prestigiose dell’NBA. Immancabili sia le foto di rito del mio ragazzo con le sagome e quant’altro presente che la solita delusione dovuta all’aver trovato il palazzetto chiuso…ma purtroppo in estate non c’è il campionato e tutti sono “in ferie”.
Ci dirigiamo allora verso la zona residenziale di Beacon Hill, tra una discesa e una salita coronate da deliziosi alberelli che nascondono le finestre di questa case in mattoni in stile federale. Passeggiare per queste viuzze è davvero delizioso ed io ho sognato come sarebbe bello trasferirsi qua per vivere. Vedere un quotidiano appoggiato sopra i gradini di un’abitazione ci ricorda che siamo proprio in America!

Boston cosa vedere
Boston cosa vedere 
Il nostro tour non conosce soste e da qua sbuchiamo nuovamente al Boston Common per farci un giretto al Public Garden: non mi stancherò mai di ripetere quanto sia spettacolare questo giardino! Stavolta decidiamo di fare a piedi la meravigliosa Commonwealth Avenue, non per niente la chiamano gli Champs Elysees di Boston: case elegantissime sulla destra e sulla sinistra separate da un bellissimo viale pedonale alberato.
Dopo una camminata “incantata” ci dirigiamo verso Boylston Street ed arriviamo ad una della piazze più belle, Copley Square. Il mio sguardo spazia tra la spettacolare Trinity Church - capolavoro in stile romanico - e la John Hancock Tower dove sulle sue facciate vetrate viene specchiata la Trinity.

Boston cosa vedere
Boston cosa vedere
Boston cosa vedere
Boston cosa vedere
Boston cosa vedere

Di fronte si trova la Public Library dove entriamo subito per essere nuovamente rapiti dall’incanto della librerie americane: leoni in pietra, luci verdi, sale di lettura cosparse di libri sulle pareti e soffitti dipinti. Non si può chiedere un posto più bello in cui poter studiare.

Boston cosa vedere

Per la cena ci dirigiamo nella commerciale Newbury Street. Qui non mancano boutique alla moda, gallerie d’arte e ristoranti. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Una zona davvero bella soprattutto di sera.

Tappa finale di una giornata densissima, il Fenway Park, lo stadio da baseball dove si sta svolgendo proprio in quel momento una partita dei Boston Red Sox. Anche senza entrare si viene contagiati dalle urla e dall’emozione dei tifosi! Lo stadio è illuminato a giorno e l’entusiasmo riempie l’aria. Il nostro hotel si trova proprio affianco allo stadio e li ci dirigiamo per un sonno ristoratore. Il giorno dopo ci attendono altre bellezze da visitare.

Boston cosa vedere

(Foto e testo di Ilaria Guerzoni)
To be continued....
Ti potrebbero anche interessare
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento