lunedì 4 marzo 2013

Cena vegetariana a Firenze al ristorante Il vecchio Barone con Poinx

ristorante vegetariano Barone Firenze
Da tempo io e Sara volevamo fare una cena completamente vegetariana e quando abbiamo visto il coupon di Poinx sul ristorante Il vecchio Barone di Firenze, dopo un breve consulto abbiamo deciso che fosse arrivato il momento giusto. L'offerta, che trovate ancora a questo link, è la seguente: menù vegetariano per due persone completo di antipasto, primo e secondo (tutti a scelta), contorno, dolce a scelta, acqua a volontà, a 29 € (invece di 70 €)!
Tante sono le considerazioni da fare che spero di non accavallarle una sull'altra. La premessa che ripeto sempre come un disco rotto quando parliamo di coupon sul blog è di telefonare sempre alla struttura prima di effettuare l'acquisto: purtroppo non tutti i gestori comprendono che il coupon è un veicolo pubblicitario e si comportano in maniera poco corretta riservando agli acquirenti del deal solo pochi posti (qualcuno addirittura dando disponibilità solo per i giorni feriali, sebbene questa condizione non sia specificata sull'offerta). Per evitare spiacevoli situazioni io prenoto sempre prima di procedere all'acquisto... Con Poinx inoltre c'è il vantaggio di poter disporre del coupon in tempo reale: comprate il coupon e dopo pochi minuti il buono da stampare è già disponibile nella sezione "I tuoi affari".

Un problema che comunque non c'è stato con il proprietario de Il vecchio barone, che mi ha risposto molto gentilmente al telefono riservandoci un tavolo per due persone per la sera della domenica.
Conoscevo questo ristorante grazie ad alcuni amici che amano la cucina vegetariana, ma non c'ero mai stato. Il vecchio Barone si trova in via Romana n° 123 rosso, a poche decine di metri da piazza della Calza, appena varcata Porta Romana, una zona dove trovare parcheggio non è sempre facile.


ristorante vegetariano Barone Firenze

Il locale non reca nessuna insegna, solo una porta a vetri con decorazioni in ferro battuto lascia vedere la saletta d'ingresso dove i clienti vengono informati che per accedere al ristorante occorre farsi soci di un club. La tessera annuale è compresa nel coupon e noi compiliamo la scheda quando siamo già seduti comodamente al tavolo. L'ambiente è carino: attraverso un corridoio si passa a fianco di una prima sala e poi si arriva alla seconda (dove veniamo sistemati noi) con le pareti che lasciano intravedere i resti di affreschi a motivo floreale e il soffitto a volte. Unico neo: fa un po' freddino... per il resto niente da eccepire.
Il proprietario, gentilissimo, ci porta il menù che presenta i piatti vegetariani preceduti dalla dicitura "vege". Al contrario di altre proposte di coupon, possiamo scegliere quel che vogliamo dal menù, e noi apprezziamo molto :-)

ristorante vegetariano Barone Firenze

Ma andiamo alla cena: tra le 4 opzioni di antipasti ci affidiamo al sesto senso (e alla buona sorte) e ordiniamo uno sformato di verdure con fonduta e un'insalata di finocchi con arance e semi di canapa. Ottime entrambe.
6 opzioni per il primo e qui la scelta si fa più ardua: alla fine decidiamo di sperimentare gli gnocchi di patate con amaranto - che dalle note del menù scopriamo essere un alimento sacro per i messicani di 5000 anni fa e un alimento che contiene più proteine dei cereali - e delle più normali tagliatelle con zucchine e semi di papavero. Non saprei dire quale mi sia piaciuto di più! Avrei solo gradito che le porzioni fossero meno misere, ma questo so che è una consuetudine di tutti i ristoranti vegetariani... In un menù completo dall'antipasto al dolce alla fine non ci si alza con la fame, ma sul momento si apprezzerebbe un po' più di abbondanza.
I secondi forse sono quelli che ci hanno meno entusiasmato: abbiamo preso un granfritto all'italiana (verdure miste fritte, il piatto forse meno ricercato in lista) e un hamburger di quinoa (altro erbaceo conosciuto fin dai tempi degli Incas). Spettacolare invece la tortà di fondente! Una botta calorica elevatà quanto la sua bontà.

ristorante vegetariano Barone Firenze

Piccola nota: l'acqua, il pane, il coperto ed il servizio costano 2 euro a persona. L'acqua è depurata e potete ordinarne quanto volete (naturale o gassata).

Cos'altro aggiungere! Noi siamo rimasti soddisfatti. Non abbiamo avuto un trattamento diverso dai clienti abituali e abbiamo mangiato dei piatti particolari e dal buon sapore. Sicuramente l'offerta del deal è da prendere al volo.

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento