giovedì 6 marzo 2014

Ultimo giorno a San Francisco: dal giro in cable car alle case galleggianti di Sausalito!

L'ultimo giorno a San Francisco di Ilaria&Davide
inizia con una visita a Nob Hill sul cable car e prosegue 
alle coloratissime case galleggianti di Sausalito.
Non mancheranno le sorprese...!
San Francisco cable car
Venerdi 12 luglio 2013. Il nostro ultimo giorno a San Francisco inizia con un tiepido raggio di sole, che però non basta per farci togliere i tre strati di indumenti che abbiamo! Prendiamo il nostro "solito" bus e andiamo direttamente al capolinea dei cable car. Questo sistema di tram funicolare era molto usato agli inizi del '900 ma piano piano venne sostituito dai normali autobus e oggi sono rimaste in uso solo 3 linee grazie all'insistenza della cittadinanza. I turisti ringraziano... i cable car sono una delle attrazioni principali di San Francisco e un giro è d'obbligo!

Le file per salirci sopra sono sempre molto lunghe e la corsa singola è davvero costosa (6 dollari) ma è davvero emozionante vederli arrampicarsi sulle ripide strade di Frisco e fermarsi categoricamente in mezzo agli incroci, in quanto unico spazio in piano. 


San Francisco cable car

Stavolta la coda è fortunatamente breve. Prendiamo il nostro cable car e ci arrampichiamo verso Nob Hill, il quartiere più alto della città a 103 metri di altezza rispetto alla baia! Oltre che per lo stupendo panorama di cui si gode da lassù, la zona è famosa per gli alberghi di lusso e la bellissima Grace Cathedral, ispirata palesemente al Notre Dame di Parigi (che però non abbiamo potuto visitare perchè in ristrutturazione...).


San Francisco Nob Hill
San Francisco Nob Hill
San Francisco Nob Hill

Un giretto veloce e hop! Saliamo su un’altro cable car, stranamente vuoto (!!), e scendiamo ad Union Square, una bellissima piazza contornata da palme piena di artisti e grandi magazzini. Decidiamo di prendere i classici "due piccioni con una fava" e andiamo a rifocillarci da Macy’s al cui 4° piano si trova il nostro amato Starbuck, affacciato direttamente sulla piazza.


San Francisco Nob Hill

Il sole inizia finalmente a scaldarci! Prendiamo l’auto e andiamo al Golden Bridge sperando nel bel tempo ma ovviamente ci aspetta una grossa delusione... la nebbia sembra avere dimora fissa da quelle parti. Anche così il ponte ha un suo fascino particolare ma io preferivo decisamente vederlo per intero!


San Francisco
San Francisco

Dopo le immancabili foto ci dirigiamo verso Sausalito, una piccola cittadina poco distante famosa per le sue pittoresche case galleggianti. Ignorando il divieto di ingresso andiamo a piedi tra i pontili e ammiriamo queste case sorprendenti, ognuna con un suo stile, che posano leggiadre sull’acqua l'una accanto all'altra formando un intero quartiere. Decisamente da vedere.


San Francisco Sausalito
San Francisco Sausalito
San Francisco Sausalito
San Francisco Sausalito

Al ritorno a dispetto della nebbia decidiamo di andare lo stesso ai due punti panoramici sul Golden Bridge che tutti consigliano su internet e sulle guide. Il primo si trova alla Marin Headlands a Fort Barry e si raggiunge facilmente prendendo una rampa poco prima di tornare sul ponte. La vista sarebbe stupenda e arriverebbe fino a Frisco. Se fosse sereno. 


San Francisco Sausalito

Passiamo lentamente il ponte e ci facciamo due risate guardando all’interno della limousine di fianco a noi: un addio al nubilato è in corso di svolgimento! 
La prossima destinazione è una spiaggia con vista sul Golden Bridge. Anche stavolta la nebbia si mette di mezzo...


San Francisco Golden Bridge

Ah! L'attraversamento del ponte è a pagamento. Ma solo verso San Francisco. Se non capite dove pagare il pedaggio, non preoccupatevi... ogni targa viene registrata e l'addebitato arriva direttamente all'agenzia di noleggio.

E così siamo giunti all’ultima sera in questa fredda, magica città. Ceniamo da Ghirardelli prendendo un mega cono di cioccolato e gelato Ghirardelli e facciamo un ultimo giro sul Pier 39 per salutare la tenebrosa Alcatraz che ci osserva tra la nebbia. 


San Francisco
San Francisco

Non contenti, salutiamo San Francisco con un must: percorriamo in auto a 5 miglia orarie una ripida discesa contornata da fiori, la tortuosa Lombard Street.
Ciao Frisco, ci mancherai...

San Francisco

Prossima tappa: i parchi nazionali!

INFO UTILI - SPOSTARSI A SAN FRANCISCO

La rete di trasporti di Frisco, chiamata MUNI comprende bus, filobus e cable car. La corsa singola sui bus costa 2 dollari, e può essere acquistata direttamente sulla vettura. I Cable car invece costano 6 dollari a corsa e per questo consiglio, per chi volesse provare l’ebrezza di spostarsi attaccandosi al tram (battuta facile!) di fare il MUNI passport al costo di 14 dollari per 1 giorno, 22 dollari per 3 giorni e 28 dollari per una settimana, che comprendono anche i cable car. 
Altre informazioni le trovate su sfmta.com/getting-around/transit/fares-passes 

CARTA UNICA COMPRENSIVA DEI MUSEI 

Per chi invece volesse visitare i musei e le attrazioni di San Francisco è possibile fare il City Pass al prezzo di 84 dollari per 7 giorni, comprensivo di mezzo di trasporto e alcuni ingressi che troverete sul sito it.citypass.com/san-francisco risparmiando quindi tempo e denaro.

...to be continued
Testo e foto di Ilaria Guerzoni.

Ti potrebbero anche interessare:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento