venerdì 4 agosto 2017

Le spiagge più belle di Karpathos: una guida completa

Quali sono le spiagge più belle di Karpathos? In questo post troverete la mia risposta a questa domanda ma non solo: vedrete le foto, scoprirete le loro caratteristiche (spiaggia fine, granulosa o sassosa?), la facilità o difficoltà di accesso, le informazioni utili per raggiungerle e tutto quello che potrebbe/dovrebbe interessarvi per scegliere al meglio quella più adatta alle vostre esigenze. Se amate il mare cristallino e le infinite sfumature del turchese è l'isola che fa per voi.

Lefkos spiaggia Karpathos
Lefkos
Già dopo pochi giorni dal nostro arrivo io e Sara avevamo ben chiaro che Karpathos non è un'isola che si fa amare solamente per il mare. I villaggi, la storia, il calore delle persone, i sapori della cucina - nominati in ordine volutamente casuale - ti conquistano con poco sforzo, come i fuoriclasse ai quali basta un piccolo gesto, appartenente alla sfera della loro normalità, per lasciarti a bocca aperta.
Le spiagge però... che meraviglia! Impossibile non venirne rapiti e non desiderare di fare un tuffo in ogni baia, specialmente quando la colonnina di mercurio del termometro supera i 30° e il tuo unico pensiero è di stare a mollo e fare snorkeling alla ricerca dei pesci e di mille altre sorprese.

Come ho scritto in "10 cose da sapere prima di un viaggio a Karpathos" l'isola è la terza per dimensioni del Dodecaneso dopo Creta e Rodi e sebbene in meno di due ore d'auto si riesca a raggiungere ogni punto, la scelta della base o delle basi dove dormire è fondamentale per ridurre al minimo i tempi degli spostamenti. Considerate inoltre che ci sono diverse spiagge difficilmente accessibili in auto, quindi valutate qual è il mezzo che più si addice a voi e tenete presente la posizione di quelle che vi ispirano di più! 

Qui potete farvi un'idea dell'ubicazione delle spiagge dove siamo stati noi (e di alcune di quelle dove avremmo voluto andare ma non siamo riusciti a vedere).

LA MAPPA DELLE SPIAGGE PIU' BELLE DI KARPATHOS


Prima di scendere nel dettaglio è d'obbligo una breve premessa: a Karpathos ci sono più di 100 spiagge! In una settimana ovviamente non potevamo vederle tutte quindi l'elenco che appare di seguito è in gran parte il frutto di una selezione accurata fatta sulla base di notizie che avevamo reperito sul web e dei consigli dell'ufficio del turismo e di alcuni locals che abbiamo conosciuto. Come succede spesso in viaggio, il programma stabilito alla partenza viene modificato se non addirittura stracciato in corsa quando si presentano situazioni inaspettate... questo è l'aspetto che più mi piace quando sono in giro, essere sorpreso!


Alcune spiagge le abbiamo scoperte quasi per caso mentre eravamo intenti a cercarne altre. E alla fine sono quelle che si sono fissate maggiormente nella memoria e a cui sono legati forse i più bei ricordi.

SPIAGGE SULLA COSTA EST A NORD DI PIGADIA


Prendendo come riferimento Pigadia, la "capitale" di Karpathos, e procedendo verso il nord dell'isola lungo la costa orientale, la prima favolosa insenatura che vi consiglio di non perdervi assolutamente è quella di Ahata (trovate scritto anche Achata).

Ahata 

(11 km da Pigadia)

Il primo impatto con il mare di Karpathos è stata la splendida Ahata. Come inizio non c'è male! Anzi... sebbene non mi piacciano le classifiche la considero tra le baie più belle! Dalla strada principale che da Pigadia si dirige verso il nord (come ho scritto nel post precedente, dopo un paio di chilometri dall'uscita del paese trovate 2 distributori, uno dopo l'altro: in tutta l'isola ce ne sono appena 5! Quando ne incontrate uno approfittatene per fare benzina) appena passata una bella chiesetta al bordo di un tratto di strada in salita si trovano le indicazioni per Aperi (sulla sinistra) e le spiagge di Ahata, Kira Panagia e Apella (a destra).

ahata spiaggia karpathos

La strada si fa tutta curve, specialmente dopo la seconda deviazione che porta ad Ahata, ma è completamente asfaltata e se guidate con prudenza non presenta particolari difficoltà. Un pizzico di attenzione in più ci vuole per chi viaggia con il quad o lo scooter a causa delle raffiche di vento che potrebbero condizionare la tenuta del mezzo, specialmente se non ci avete preso ancora confidenza. Quindi se siete indecisi se scegliere un mezzo o l'altro forse è meglio indirizzarvi sull'auto.

ahata spiaggia karpathos
ahata spiaggia karpathos

Il paesaggio circostante è tipicamente mediterraneo, con una folta vegetazione di pini e oleandri che a ogni curva lascia intravedere uno spicchio blu di mare e rende l'attesa per l'arrivo a destinazione più eccitante.
Un'ampio parcheggio sterrato e riparato dalla chioma di qualche albero separa l'ultimo panoramico tornante dalla spiaggia. Più comodo di così è quasi impossibile chiedere... l'acqua è trasparentissima, tra tutte quelle in cui abbiamo fatto snorkeling questa è stata la migliore in quanto a fauna e flora marina! Nota finale: il mare è sempre calmo grazie alla protezione delle montagne.

ahata spiaggia karpathos
  • Spiaggia: ciottoli bianchi di piccole e medie dimensioni.
  • Attrezzature: si possono noleggiare ombrellone e sdraio a 7 euro (il prezzo standard che troverete nelle spiagge dotate di questo servizio) ed è presente una piccola taverna.
  • Diccoltà di accesso: media/facile.

Kira Panagia 

(15 km da Pigadia)

E' una delle più fotografate di Karpathos grazie alla chiesetta bianca con la cupola rosso fiammante che domina dall'alto dall'estremità sud della baia. 

Kira Panagia spiaggia Karpathos
Sapevate che mentre alle isole Cicladi tutte le chiese hanno la cupola blu nell'arcipelago del Dodecaneso la cupola è rossa?
La strada che porta fino alla spiaggia forse non è scenografica come quella che conduce ad Ahata ma quasi. La differenza fondamentale è che intorno ci sono le case di un paesello, con tanto di ristorantini (l'Acropolis si trova nella posizione più elevata, oltre la chiesetta; da lì è stata scattata la foto qua sopra) e una sfilza di ombrelloni come non abbiamo trovato da nessun altra parte dell'isola.
Inutile sottolinearlo, l'acqua è di una limpidezza eccezionale!
Consigliabile per chi è alla ricerca di una spiaggia riparata dal vento (il famigerato Meltemi di cui ho parlato nel post precedente) seppure ci sia da considerare l'altra faccia della medaglia: in altissima stagione dicono sia una delle più affollate insieme ad Apella e Lefkos (quest'ultima però ha tre ampie spiagge e un angolo tutto per voi è impossibile non trovarlo).

Kira Panagia spiaggia Karpathos
chiesa Kira Panagia Karpathos 

  • Spiaggia: ciottoli bianchi di piccole e medie dimensioni.
  • Attrezzature: ci sono 4 taverne (quelle vicino alla spiaggia mettono a disposizione dei loro clienti la doccia) e tantissimi ombrelloni e sdraio a noleggio.
  • Diccoltà di accesso: media/facile.
Oltre il promontorio su cui poggia la chiesa si trova Kato Lako, un'altra bella spiaggia raggiungibile dalla chiesetta di Kira Panagia a piedi in circa mezzora di cammino o in fuoristrada (forse anche col quad) attraverso uno sterrato non ben segnalato che inizia prima di entrare nel paese di Kira Panagia. L'alternativa per arrivarci è partecipare all'escursione in barca che approda in alcune delle spiagge più belle di Karpathos (tra queste c'è anche Apella). Quando non c'è il caicco con il carico di turisti la spiaggia è quasi deserta.

Apella 

(19 km da Pigadia)

E' la più famosa di tutta l'isola e da molti viene considerata una delle più belle non solo di Karpathos ma di tutto il mar Egeo! La spiaggia di Apella (o Apela) in effetti vista da ogni angolazione toglie il fiato, sia dall'alto del bordo di strada che scende verso l'insenatura che attraverso i rami dei pini del bosco che la circonda.

Apella spiaggia Karpathos

Con il quad noi siamo arrivati direttamente a un passo di gradini che rappresentano l'accesso ad Apella mentre chi è in auto può parcheggiare poco sopra, nello spazio riservato ai clienti dell'unica taverna (se si ha intenzione di pranzare o cenare lì, ovviamente) o lungo il ciglio della strada.
La parte centrale della baia è occupata da una serie di scogli che pochi metri sotto il livello dell'acqua nascondono stelle marine e piccoli banchi di pesci

Apella spiaggia Karpathos
snorkeling Apella spiaggia Karpathos
snorkeling apella karpathos
snorkeling apella karpathos
una ventina di pesci che si mimetizzano sul fondale
Proseguendo sulla destra invece si arriva dopo qualche decina di metri a una lunga distesa di sabbia, destinata a spiaggia libera.

Apella spiaggia Karpathos

Un consiglio? Andateci al mattino! L'inclinazione dei raggi del sole fino a mezzogiorno esaltano il colore turchese dell'acqua!

  • Spiaggia: ciottoli bianchi di piccole e medie dimensioni, spiaggia dorata.
  • Attrezzature: una taverna e tanti ombrelloni e sdraio a noleggio.
  • Diccoltà di accesso: media/facile. Adatta per i bambini.

Agios Nikolaos 

(27,5 km da Pigadia)

Quando siamo arrivati in questo paesino formato da una decina di case abbiamo subito pensato di ripartire alla ricerca di Agios Minas, invece appena svoltato a destra ci siamo imbattuti in una spiaggietta di sassolini bianchi completamente deserta! E ce ne siamo innamorati!
Non è la spiaggia più bella di Karpathos ma si avvicina molto alla mia idea di paradiso: acqua trasparente, un riparo sotto gli alberi, silenzio irreale rotto solo dal rumore dei nostri tuffi dagli scogli!

agios nikolaos spiaggia karpathos
la spiaggia principale di Agios Nikolaos
agios nikolaos spiaggia karpathos
agios nikolaos spiaggia karpathos
  • Spiaggia: ciottoli bianchi di medie dimensioni.
  • Attrezzature: nella spiaggia secondaria non ci sono bar nè taverne, c'è solo un edificio in fase di costruzione.
  • Diccoltà di accesso: media/facile.

Agios Minas

(37 km da Pigadia)

Del nostro viaggio a Karpathos ho solo un piccolo rimpianto: Agios Minas... per una serie di motivi non abbiamo potuto andarci. Alessandro Baricco ha scritto che "un pretesto per tornare bisogna sempre seminarselo dietro, quando si parte". Mi aggrappo a queste parole sperando un giorno di poter vedere questa spiaggia, accessibile attraverso un percorso sterrato solo col fuoristrada o con una camminata di un paio di chilometri dalla strada principale che porta a Diafani.

Diafani 

(49 km da Pigadia)

Non rientra tra le mie 10 spiagge più belle di Karpathos ma può valere la pena rilassarsi un po' tra le acque limpidissime di Diafani (che come si intuisce, in greco significa "trasparente"). E' il secondo porto dopo Pigadia e il punto di partenza di molte escursioni di trekking verso il nord dell'isola. 
Una delle gite in barca che partono dal porto di Pigadia abbina la visita di Olympos (3h di permanenza, sufficienti per godersela in tutta calma e gustarsi un bel pranzetto) a un paio d'ore di sosta a Diafani. 

Diafani spiaggia Karpathos
  • Spiaggia: ciottoli grigi di piccole e medie dimensioni.
  • Attrezzature: ci sono taverne e servizi di noleggio di ombrelloni e sdraio.
  • Accessibilità: facile. Spiaggia adatta anche per i bimbi.

SPIAGGE SULLA COSTA EST A SUD DI PIGADIA


Non inserisco le spiagge di Pigadia nell'elenco delle più belle perché nonostante l'acqua cristallina non possono competere con quelle che si trovano a pochi chilometri di distanza. Andando verso sud trovate:

Fokia

(7,5 km da Pigadia)

L'abbiamo scoperta mentre ci dirigevamo alle spiagge principali di Amoopi (o Ammopi), che tra parentesi sono bellissime! 

amoopi spiaggia karpathos
Amoopi
Poco prima del villaggio si trovano le indicazioni per alcune spiagge. Mossi dalla curiosità abbiamo deviato dalla rotta prestabilita e ci siamo trovati di fronte a uno scenario praticamente deserto. Eravamo solamente io, Sara e 8 ombrelloni di cui uno occupato da una coppia.

damatria spiaggia karpathos
Fokia
Ne approfitto per spiegarvi come funziona il noleggio nelle spiagge desolate che presentano una manciata di ombrelloni aperti: quando meno te lo aspetti passa una persona per riscuotere comparendo dal nulla. Da dove provenga nessuno lo sa ma voci non attendibili vaneggiano di spazio-porte che si aprono improvvisamente nel momento esatto in cui stai per andartene 😃.

Per quel che vale la nostra esperienza, abbiamo trovato un mare completamente piatto!
  • Spiaggia: ciottoli bianchi di medie dimensioni.
  • Attrezzature: ombrelloni e sdraio.
  • Accessibilità: facile. Il fondale degrada lentamente in profondità ma bisogna fare attenzione alla scivolosità dei sassi immersi in acqua, motivo per cui si rendono necessarie le ciabatte o meglio le scarpette da scoglio.

Damatria

(11 km da Pigadia)

La mia preferita! In lontananza si osserva il contrasto nitido tra il terreno brullo a tinte giallo e ocra e il mare che assume delle meravigliose sfumature di celeste che passano all'azzurro e poi al blu andando al largo.

damatria spiaggia karpathos

Tra quelle che abbiamo visto noi Damatria è la più caraibica delle spiagge di Karpathos. Non per le palme (non ce ne sono né ci sono alberi) ma per i colori, assolutamente straordinari!

damatria spiaggia karpathos
damatria spiaggia karpathos

A un centinaio di metri, in posizione sopraelevata, si trova il ristorante Poseidon famoso sia per i piatti squisiti (lo confermo!) di Angela-Anna Papavasiliou, concorrente di Masterchef Grecia, sia per la vista panoramica dalla veranda. Un must per chi viene fin qua per godersi una giornata indimenticabile di mare.

ristorante poseidon damatria karpathos

A piedi potete raggiungere le altre insenature, altrettanto meritevoli di una lunga sosta.
  • Spiaggia: sabbia fine dorata.
  • Attrezzature: ombrelloni di paglia e sdraio.
  • Accessibilità: facile. Il fondale degrada lentamente in profondità ed è l'ideale per i bimbi.

Diakoftis

(16 km da Pigadia)

E' forse la spiaggia più meridionale dell'isola, per arrivarci bisogna percorrere una strada sterrata di un paio di km circa che per un tratto affianca la recinzione che delimita la zona dell'aeroporto. Potete arrivarci anche in auto ma il mezzo migliore è il quad o il fuoristrada.

diakoftis spiaggia karpathos

Noi l'abbiamo vista nel tardo pomeriggio e abbiamo solo intuito la bellezza dell'acqua. Anche lo scenario non è niente male: in realtà le spiagge sono due, separate da un basso promontorio! E' una delle spiagge più famose quindi immagino che in alta stagione sia abbastanza affollata. 

diakoftis spiaggia karpathos

  • Spiaggia: sabbia dorata.
  • Attrezzature: ombrelloni e sdraio nella spiaggia più grande.
  • Accessibilità: facile nonostante la strada sterrata. 
Dopo un bagno veloce ci siamo diretti all'estremità meridionale di Karpathos, proseguendo per 3/4 km su una strada pianeggiante ma sterrata. Il paesaggio è molto diverso da quello mediterraneo che si incontra a nord di Pigadia: la forma ripiegata dei pochi alberi che si scorgono fa intuire che qua il Meltemi si fa sentire più che altrove.

paesaggio sud karpathos
paesaggio sud karpathos

Non a caso la zona è conosciuta per essere il regno del kite e del wind surf e avvicinandoci alla nostra destinazione abbiamo incontrato più di un assembramento di tende sulla spiagge, circondate da vele e tavole da surf, pronte per affrontare la notte e aprirsi all'alba.

scogliere sud karpathos
Le alte scogliere della costa sud ricordano molto l'Irlanda
tramonto sud karpathos
Il tramonto è indimenticabile

SPIAGGE SULLA COSTA OVEST


Risalendo da sud verso nord il primo incontro è con la spiaggia di Agios Theodoros, nota per i fanghi di argilla naturale che è possibile fare sotto la parete di una scogliera. 

Finiki

(18 km da Pigadia)

E' un piccolo incantevole porticciolo che al tramonto regala dei colori stupendi. Gran parte degli abitanti vivono ancora grazie alla pesca e nelle taverne che trovate a un passo dalla riva potete mangiare un pesce freschissimo. Il mare è un incanto ma ormai avete capito che la limpidezza è una caratteristica comune a tutte le spiagge.

finiki spiaggia karpathos

  • Spiaggia: sabbia dorata.
  • Attrezzature: numerose taverne e servizio di noleggio di ombrelloni e sdraio.
  • Accessibilità: facile.

Arkasa

(16 km da Pigadia)

Accanto al bel paesino di Arkasa (o Arkassa) si trova una bella spiaggia sabbiosa dal mare cristallino, generalmente battuta dal vento, ideale per chi ama praticare il surf.

arkasa spiaggia karpathos

  • Spiaggia: sabbia dorata.
  • Attrezzature: una taverna sul mare.
  • Accessibilità: facile.

Lefkos 

(32 km da Pigadia)

Lefkos è una delle mie spiagge preferite, nonostante sia tra le più conosciute dell'isola. La sua conformazione, con tre ampie baie separate da due strisce di terra, consente però di trovare senza grosse difficoltà uno spazio tutto per te, basta camminare un po' e allontanarsi dall'area dove sono presente gli ombrelloni e i ristoranti.

Lefkos spiaggia Karpathos
Lefkos | prima baia
Lefkos spiaggia Karpathos
Lefkos | terza baia
Il colore celeste dell'acqua è il più bello che abbiamo visto insieme a quello di Damatria e gli scogli presenti nella prima spiaggia rappresentano un nascondiglio dove si rifugiano pesci variopinti come la Donzella pavonina, murene e granchi. In un tratto del bagnasciuga della spiaggia centrale ci sono lastre di pietra scura che regalano dei bellissimi riflessi di varie tonalità di verde all'acqua.

Lefkos spiaggia Karpathos
Lefkos | seconda baia
Lefkos spiaggia Karpathos
una Donzella pavonina
  • Spiaggia: sabbia dorata.
  • Attrezzature: moltissime taverne affacciate sul mare, bar, negozi e servizio di noleggio di ombrelloni e sdraio.
  • Accessibilità: facile. E' possibile parcheggiare in paese o qualche centinaio di metri prima. 

Palatia (sull'isola di Saria)

(2h di navigazione da Pigadia)

palatia spiaggia Saria Karpathos

La spiaggia di Palatia sull'isola di Saria è raggiungibile solo in barca ed è un peccato perdersela. Noi ci siamo andati grazie a un'escursione di un giorno organizzata dall'ufficio locale di CretaTour, a bordo dell'imbarcazione Chrisovalantou III Vasilios, che comprendeva anche la visita al villaggio abbandonato di Argos e alla chiesetta di Agios Zacharias, appollaiata qualche centinaia di metri più in alto rispetto alla spiaggia!


Special guests: le capre, uniche abitanti di Saria!

palatia spiaggia Saria Karpathos

Una gita così carina che non posso non dedicarle un post...!

Nell'attesa potete vedere altre foto di Karpathos nel mio album su Pinterest → qui.

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento