Page Nav

HIDE

Grid Style

GRID_STYLE

Post/Page

Weather Location

Scontri in Egitto: sconsigliate le partenze, ma... la situazione è tranquilla e fioccano le offerte

Il comunicato diffuso domenica (e tuttora valido) sul sito Viaggiare Sicuri del Ministero degli Esteri parla chiaro: "In considerazione degli scontri tra manifestanti e forze di sicurezza registratisi in Egitto, si sconsigliano viaggi in tutto il Paese che non rivestano carattere di urgenza".
Allora, mi domando, deve essere la parola "sconsigliare" che non deve aver scoraggiato quanti (pochi, ma ci sono) si apprestano a volare ugualmente alla volta del Mar Rosso... 
Al solito c'è un bel caos e coloro che hanno già prenotato non sanno cosa fare.
Vediamo di capirci un pò di più, sulla base delle informazioni che ci arrivano dai TG e dai siti internet.
La Farnesina sconsiglia qualsiasi partenza, non solo ovviamene verso le zone più a rischio come Il Cairo, Alessandro, Luxor, Suez e Ismailia che hanno visto scontri tra manifestanti e forze militari, disordini e violenze, ma anche verso tutte le località balneari del Mar Rosso.
Ciononostante il ministro degli esteri Frattini proprio stamani, intervenendo alla trasmissione Mattino 5 , ha parlato di situazione tranquilla a Sharm El Sheik ed all'ora di pranzo in un servizio di SkyTG24 vengono riportate dichiarazioni assolutamente non allarmanti di operatori turistici e vacanzieri: se non fosse per la presenza di carri armati e dell'imposizione degli orari di coprifuoco nessuno penserebbe che ci siano problemi.
Sui giornali si parla di partenze bloccate, rimborsi garantiti e rientri facilitati MA Alitalia contina ad operare tra l'Egitto e l'Italia e i Tour Operator di Paesi come la Germania e l'Inghilterra (che nella classifica delle presenze in Mar Rosso vengono subito dopo di noi) continuano a organizzare i viaggi.

E allora cosa fare? Se il Tour Operator è disponibile a rimborsarvi l'intero importo versato, allora non c'è da esitare.... anche se al momento è tutto tranquillo perchè rischiare?
Il problema nasce quando le agenzie cercano di convincere a cambiare meta... fate valere i vostri diritti, chiedete il rimborso se non siete convinti! 
Se invece avete prenotato su internet la disdetta può farsi un pò più complessa, ma i call center in genere sono sempre attivi anche se molto probabilmente gli operatori cercheranno di dissuadervi a rinunciare alla vacanza.

Infine ci sono quelli che vanno in controtendenza e proprio in virtù della crisi approfittano delle offerte low cost last second... proprio stamani mi è arrivata nella posta elettronica la promozione sull'Egitto di Edreams: Hurghada o Sharm El Sheik 7 notti all inclusive hotel 5 stelle a 265 € a persona (iscrizione e tasse escluse), stesso prezzo e condizioni anche per Marsa Alam ma per hotel 4 stelle... partenza? il 13 o il 20 febbraio da Milano Malpensa.
Sarei proprio curioso di sapere in quanti partiranno....

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

2 commenti

Giuseppe ha detto...

Ho acquistato e pagato un pacchetto viaggio per Mars Alam con partenza il 12/02/2011. L'acquisto, fatto in agenzia viaggi, includeva anche l'assicurazione obbligatoria con Mondial Assistance. Alla luce di quanto accade in Egitto, la Farnesina ha sconsigliato i viaggi verso quel paese se non strettamente necessario.

Il tou operator Swan Tour ha pubblicato sul proprio sito che ad oggi sono sospese tutt ele partenze fino al 06/02/2011 salvo modifiche successive. L'unica riprotezione che hanno, per chi non dovesse usufruire della vacanza, e' un buono dello stesso importo da spendere entro il 31/10/2011. Sicuramente la situazione sara' pericolosa anche per la mia partenza, non da meno non mi sentirei sicuro dopo tutto quello che c'e' in corso. Mi domando e' legale che il Tour operator, una volta intascati i soldi, dia come riprotezione solo un buono e non la possibilita' di ritirare l'importo, magari eliminando le spese pratica e tasse aeropertuali? Con il mio lavoro che prevede una pianificaqzione ferie di parecchi mesi prima presumo di non poterlo mai riutilizzare.

SwanTour non accenna all'art.9 delle condizioni generali di contratto: "...Ove non accetti la proposta di modifica di cui al comma 1, il consumatore potra' esercitare alternativamente il diritto di riacquisire la somma gia' pagata...". Mentre l'articolo 10 recita: "...il consumatore puo' recedere dal contratto senza pagare penali, nelle seguenti ipotesi:...modifica in modo significativo di uno o piu' elementi del contratto oggettivamente configurabili come fondamentali ai fini della fruizione del pacchetto turistico complessivamente considerato e porposta da Swantour dopo la conclusione del contratto stesso ma prima della partenza e non accettata dal consumatore...."


Mi aiutate a capire se e come muovermi?

Girovagate ha detto...

ciao Giuseppe,
situazione delicata...

Non saprei,
se il volo utilizzato dalla Swan Tour viene effettuato, non so se sia possibile effettivamente il rimborso, anche se si tratta di una situazione di emergenza (il problema, credo, è che la Farnesina ancora non vieta ma SCONSIGLIA di recarsi in Egitto... al momenti in cui c'è il blocco il rimborso credo sia automatico).

Prova a chiamare il telefono blu o una società di tutela dei consumatori, come Altroconsumo.

In bocca al lupo