Page Nav

HIDE

Grid Style

GRID_STYLE

Post/Page

Weather Location

20 cose da vedere e fare a New York la prima volta

new york cosa vedere

Prima volta a New York? Bene, queste sono le 20 cose che assolutamente non dovresti perderti! Almeno secondo me 😊. Con due premesse, una di carattere generale e l'altra di carattere personale: 1. New York City (NYC) è forse la città più famosa al mondo, la più iconica, la più chiacchierata, la più sognata e quella che più di tutte trova spazio nell'immaginario collettivo. Non c'è niente di lei, o quasi, che non sia già stato ampiamente scritto, documentato, digerito, rimuginato, rielaborato e riproposto in mille differenti versioni.
Tanti anelano un viaggio a New York, non pochi ci tornano una o più volte... per tutti questi, e per coloro (tantissimi) che non ci sono mai stati, avere una piccola guida con dei punti fermi equivale a possedere una torcia in una strada di campagna, di notte, quando nemmeno il bagliore della Luna ti viene in soccorso e i lampioni o altre luci artificiali sono richiami lontani di un altro mondo.
New York è effettivamente un altro mondo, soprattutto è una città enorme che pullula di persone (solo gli abitanti superano gli 8,6 milioni) e di vita. Ed allora la domanda è: da dove cominciare? Prendendo spunto da un articolo di NY che ho letto sul portale magazine di Expedia Explore sulle 20 cose da vedere nella Grande Mela, ho deciso cosí di scrivere anch'io, a fronte della mia intensa esperienza newyorkese e con la massima umiltà, la mia personalissima lista delle 20 cose assolutamente imperdibili che secondo me andrebbero viste o fatte durante un viaggio a New York.

Tenendo ben presente che chi ci arriva per la prima volta non può rinunciare ad alcuni classici (e NYC ne ha tantissimi!). Come dico sempre a chi giunge a Firenze e mai c'era mai stato prima: "Inizia col Duomo, il Ponte Vecchio e piazza della Signoria... poi vai agli Uffizi e allarga il giro." Procedi per gradi e segnati le cose che ti possono interessare di più ma soprattutto non snobbare quello per cui la città è amata in tutto il pianeta!
2. La cosa più bella da fare a New York è camminare! Consumare le scarpe, passare da un quartiere all'altro, respirare l'aria di Central Park, ascoltare i rumori di Times Square, passaggiare nel Greenwich Village o per la Quinta Strada, la mitica Fifth Avenue, è l'esperienza più emozionante che puoi regalarti in questa città.

20 COSE DA VEDERE E FARE A NEW YORK: LA MAPPA


Ad eccezione del ponte di Brooklyn dello storico teatro Apollo ad Harlem e del parco che si affaccia sull'East River nel quartiere di Brooklyn, le attrazioni imperdibili che ho menzionato in questo post si trovano tutte a Manhattan.



1. AMMIRARE IL PANORAMA DAL TOP OF THE ROCK


panorama Top of the Rock NYC

A New York sono tanti i punti panoramici e le terrazze dei grattacieli da cui poter godere di una vista mozzafiato a 360°. Tra i più noti sicuramente ci sono l'Empire State Buiding, il One World Observatory e il Top of The Rock, la terrazza panoramica in cima al Rockefeller Center, il mio preferito forse perché permette di osservare il Central Park. Sia che decida di salire su tutti e tre che di sceglierne uno solo, il consiglio che leggerai ovunque è di salirci prima dell'imbrunire così da vedere il panorama sia con la luce del giorno che al tramonto.

2. CONTEMPLARE L'EMPIRE STATE BUILDING


new york cosa vedere

L'edificio più iconico della Grande Mela e per lungo tempo anche il più alto del mondo. Quando ho prenotato l'hotel per le prime notti non ho avuto dubbi nel sceglierlo a due passi dal grattacielo su cui si arrampicò King Kong 😆! 260 ft, poco più di 200 metri, era la distanza che ci separava, così ogni sera al ritorno potevamo vederlo da vicino, illuminato agli ultimi piani da un fascio di luci.

3. ATTRAVERSARE IL PONTE DI BROOKLYN 


new york cosa vedere

L'ennesima icona newyorkese,. Quel che non dovresti perderti per nessun motivo al mondo è senza dubbio una passeggiata per tutta la sua lunghezza di 2360 metri, da un ingresso pedonale all'altro (meglio se partendo da Brooklyn Heights se lo percorri in un solo verso)! Lo skyline di Manhattan visto tra i cavi e le travi di acciaio del Ponte di Brooklyn è spettacolare!

4. COMMUOVERSI AL MEMORIAL 9/11


new york memorial 9/11

Avrei potuto scrivere semplicemente "visitare il National September 11 Memorial & Museum“ ma è talmente forte l'impatto al Memoriale costruito vicino al New World Trade Center, nel punto esatto dove si innalzavano le Torri Gemelle fino agli attentati dell'11 settembre 2001, che è impossibile che non ti tocchi le corde dell'anima. E' veramente un museo completo, interessante e strutturato magistralmente oltre che straziante.


5. FARE UNA MINI CROCIERA SUL FIUME HUDSON


new york mini crociera

Una delle esperienze più emozionanti che abbiamo vissuto a New York è stata la mini crociera sull'Hudson river con partenza all'imbrunire. Purtroppo non siamo stati fortunati e il Sole non ci ha regalato un tramonto straordinario, però ugualmente te la raccomando perché è troppo figa! Sorseggiare un cocktail o ballare sul pontile della barca con l'ennesima vista incredibile di Manhattan sullo sfondo è indimenticabile.

6. PEDALARE AL CENTRAL PARK


new york cosa vedere

Solo dall'alto del Top of the Rock ci si rende davvero conto di quanto sia esteso il Central Park. All'interno di un rettangolo di 4 km di lunghezza per 850 metri di larghezza si trovano sentieri e viali da percorrere in bicicletta che collegano laghi, prati, piste di pattinaggio, teatri, uno zoo e luoghi diventati meta di frotte di turisti come il John Lennon Memorial. Per vederlo tutto forse non basta una giornata intera ma se noleggi una bici puoi cavarvela in mezza!

7. SCATTARE UN SELFIE CON LA STATUA DELLA LIBERTA'


New York

Altro simbolo indiscutibile non solo di NYC ma degli Stati Uniti è la Statua della Libertà. In base al tempo disponibile puoi scegliere di visitarla a bordo del traghetto gratuito Staten Island Ferry (riconoscibilissimo per il colore arancione), attivo 24h e 7 giorni su 7, che non si ferma a Liberty Island e a Staten Island ma consente di apprezzare uno scorcio bellissimo dello skyline di Manhattan e di vedere abbastanza da vicino Lady Liberty.

8. BERE UN LONG ISLAND AL 230 FIFTH ROOFTOP BAR


Non a caso ho scelto questo posto fantastico per festeggiare il compleanno di Sara! Questo locale, dove è possibile fare un brunch, cenare o prendere un cocktail (come i newyorkesi "Manhattan" o "Long Island"), si trova nella Fifth Avenue ed è la più grande terrazza bar all'aperto dell'intera città! L'ingresso è gratuito per cui puoi farci un salto veloce per ammirare la visuale mozzafiato circondato dai grattacieli (su tutti l'Empire State Building!) ma ti consiglio caldamente di trascorrerci un'intera serata. Anche il cibo non è male e i prezzi non sono proibitivi come si potrebbe pensare!

9. STUPIRSI AL ONE WORLD OBSERVATORY


new york cosa vedere

Non so se sia il più bello ma sicuramente il panorama dall'ultimo piano dell'One World Observatory è il più elevato! 541 metri "contro" i 373 dell'Empire e i 259 del Top of the Rock. Don't miss it!

10. PERDERSI IN TIMES SQUARE


new york cosa vedere

Prima di partire per New York vidi su Youtube la clip della canzone "Empire State of mind" cantata live da Alicia Keys e Jay Z a Times Square. Fino a quel momento i mega schermi, le insegne giganti e le luci lampeggianti dei negozi mi parevano l'emblema del consumismo americano esaltato all'ennesima potenza. Dopo aver visto il video ho continuato a pensare che Times Square fosse uno dei posti più pacchiani al mondo... ma allo stesso tempo è così rappresentativo di Manhattan che non puoi non metterci piede almeno una volta.

11. VEDERE I DINOSAURI AL MUSEO DI STORIA NATURALE


new york cosa vedere

Ok, qualcuno avrà colto l'allusione al film "Una notte al museo" e sequel, in realtà è (abbastanza) involontaria… la sezione che accoglie gli scheletri dei Tyrannosaurus Rex e degli altri dinosauri rappresentava il mio più grande motivo di interesse della visita al Museo di Storia Naturale. Ovviamente c'è molto di più in questo fantastico museo collocato su quattro piani, dal Planetarium alla ricostruzione multimediale del Big Bang, dalle rocce lunari alle centinaia di riproduzioni di animali e davvero molto molto altro ancora.

12. RIFLETTERE AL MUSEO DELL'IMMIGRAZIONE DI ELLIS ISLAND


new york cosa vedere

L'alternativa che ti consiglio al traghetto arancione Staten Island è il tour che ti fa approdare all'isola della Statua della Libertà (ed entrarci dentro salendo fino alla base) e poi ti porta ad Ellis Island dove nell'edificio in cui per oltre 60 anni fino al 1954 approdavano gli immigrati provenienti da oltre oceano si trova l'Ellis Island Immigration Museum. Vale assolutamente la pena considerare almeno un paio di ore per apprendere, attraverso documenti, filmati e audio d'epoca,
come venivano accolti i 12 milioni di persone che arrivano, cariche di speranza, in terra americana.

13. VISITARE IL METROPOLITAN MUSEUM OF ART


Il MET è uno dei musei più prestigiosi e visitati al mondo e almeno mezza giornata per vederne uno spicchio va preventivato. Da dove cominciare? Bella domanda! Dai capolavori dei pittori europei (Botticelli, Rembrandt, Van Gogh, Picasso) e dal tempio di Dendur e l'arte egizia, proseguendo con la sezione degli strumenti musicali e con l'arte asiatica e precolombiana.

14. PRENDERE IL ROOSEVELT ISLAND TRAMWAY


new york cosa vedere

Per una prospettiva diversa di NYC ti consiglio un giro sull'unica funivia di New York, il "tram aereo" Roosevelt Island che collega l'isola omonima all'Upper East Side.

15. VEDERE L'APOLLO THEATRE AD HARLEM


Se il tempo non ti manca ti consiglierei un itinerario a piedi per Harlem tra i locali del jazz e le chiese dove si celebrano le messe gospel (meglio se accompagnati da una guida che può illustrarti la storia del quartiere afroamericano), ma immaginando che starai quasi contando i secondi cercherei almeno di andare al teatro Apollo, tra i più famosi di tutti gli Stati Uniti, che vide i primi passi di artisti famosi come Michael Jackson, i Jackson 5 e James Brown e memorabili concerti della regina del soul Aretha Franklyn.

16. GIROVAGARE PER LITTLE ITALY


New York Little Italy

Sei a New York e non sbirci nel pittoresco quartiere di Little Italy? Giammai! Dicono che non sia più quello di un tempo ma resta comunque un must. In Mulberry Street, tra ristoranti, gelaterie e pizzerie italiane non perderti i murales di Tristan Eaton (nella foto sopra: la Statua della Libertà e l'omaggio a Audrey Hepburn).

17. UN CIAK AL GRAND CENTRAL TERMINAL


Semplicemente bellissima! Ed immensa. La Grand Central Terminal, in stile liberty,  è una delle stazioni ferroviarie più famose al mondo oltre a essere la più grande in virtù dei suoi 190.000 metri quadri che ospitano 44 banchine e 67 binari! E' stata immortalata in decine e decine di film e ogni anno rientra tra le 10 attrazioni più visitate di NYC. Anche noi non abbiamo resistito a fare qualche scatto allo scalone dove è stata girata una scena di "The Untouchables" del regista Brian de Palma, con Kevin Kostner e Sean Connery.

18. SBIRCIARE IN UNA SALA DELLA NEW YORK PUBLIC LIBRARY


Sontuosa, maestosa e gratuita! Così definirei la visita alla Public Library, una delle biblioteche più grandi degli Stati Uniti. Le sale accessibili ai turisti sono quelle frequentate dagli utenti, quindi il silenzio è il rispetto per chi sta studiando o leggendo è una delle regole non scritte che vigono al suo interno. Data la vicinanza al Grand Central Terminal è una tappa che consente il classico "due piccioni con una fava".

New York Public Library

19. PERCORRERE UNA PARTE DELL'HIGH LINE


Sono sincero, a me non ha emozionato... però l'High Line di NYC, il parco, o per meglio dire il percorso sopraelevato in cui è stata trasformata l'ex ferrovia abbandonata dal 1980, è uno dei luoghi più amati della città negli ultimi anni. Anche solo per curiosità due passi si possono anche fare 😉.

20. MANGIARE UN PASTRANI AL KATZ'S DELICATESSEN


Da quando venne girata un'esilarante scena del film Harry ti presento Sally il Katz's Delicatessen è diventato un locale leggendario. E infatti, nonostante sia aperto 24h, 7 giorni su 7, noi ci siamo arresi di fronte alla fila chilometrica che usciva dalla porta d'ingresso... Sarà per la prossima volta (speriamo)! C'è da precisare che eravamo andati all'ora di punta ma in ogni caso un panino al pastrani (piatto a base di carne, tipico della cucina ebraica dell'Europa dell'Est) e ancora di più una cena o un pranzo al Katz non rappresentano un pasto da Fast Food, né per la velocità né per il prezzo (dicono però sia il pastrani migliore del mondo!).



Ti potrebbero anche interessare:

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!


Nessun commento