venerdì 26 marzo 2010

Per la prima volta nella storia sono aperte le porte del Palazzo della Banca d'Italia a Firenze

Domani e domenica, 27 e 28 marzo, nell'ambito delle Giornate Fai di Primavera apre per la prima volta le porte al pubblico il Palazzo della Banca d'Italia, in via dell'Oriuolo 37 a Firenze.
Quest'edificio austero, in stile neo-rinascimentale, che si trova proprio dietro la Basilica di Santa Maria del Fiore (il duomo di Firenze) fu costruito tra il 1865 e il 1869 - sul progetto dell'architetto napoletano Antonio Cipolla - per divenire la sede della Banca Nazionale nel Regno d’Italia dato che in quegli anni Firenze era la capitale d'Italia.

Per questa straordinaria prima assoluta l'edificio è visitabile il sabato e la domenica dalle 10 alle 17 con accesso alla parte monumentale. Prima di tutto si potrà vedere la scala ellittica autoportante che sale al piano primo, gli affreschi e gli arredi d'epoca delle grandi sale dell'assemblea, del consiglio e della direzione e la stanza circolare dell'ufficio del direttore con la volta dipinta da Girolamo Magnani, pittore e scenografo delle opere di Giuseppe Verdi.

Le altre iniziative per le Giornate Fai di Primavera.
Posta un commento