martedì 21 maggio 2013

Un Weekend a Copenaghen con Vueling partendo da Firenze: alcune informazioni utili

Copenaghen MyVuelingCity Vueling
Il weekend precedente a quello appena passato io e Sara siamo stati a Copenaghen grazie all'invito della compagnia aerea Vueling che recentemente ha inaugurato una nuova base operativa a Firenze con 4 nuove destinazioni (oltre alla capitale danese anche Londra, Berlino ed Amburgo). Era la prima volta che mettevamo piede in Danimarca e conoscendoci un po' non sarà certamente l'ultima! La città ci è piaciuta moltissimo fin da subito. Tranquilla, ecologica, pulita e comoda da visitare a piedi e utilizzando l'efficiente rete di trasporti.
Come avrò modo di scrivere nei prossimi giorni, per visitare Copenaghen non bastano assolutamente tre giorni o addirittura due! Ci sono tantissimi luoghi da visitare (su tutti: Christiania! Noi ci abbiamo trascorso una serata da sballo, ma non mi fraintendete! Noi non fumiamo e non amiamo nemmeno le sigarette... poi dirò perché ci ha affascinato), musei da vedere e cose da fare. Volete ad esempio lasciare Copenaghen senza aver attraversato i suoi canali in battello?

Copenaghen MyVuelingCity Vueling
battelli in partenza da Nyhavn
Noi, mantenendo come nostra abitudine dei ritmi vicini al limite che possono sopportare i nostri fisici e dormendo ogni notte un numero di ore che si può contare sulle dita di una mano, abbiamo cercato di vedere il più possibile, soffermandoci ad ammirare gli scorci dei quartieri più caratteristici e scegliendo di entrare solo in alcuni castelli.
Dicono che per apprezzare al meglio una città occorra viverla in stretto contatto con gli abitanti, respirarla, entrare in simbiosi. Non so se ci siamo riusciti almeno in parte in così poco tempo, ma ci abbiamo provato.

Per adesso mi fermo ad un paio di considerazioni, anzi, più di un paio:

QUANTO E' BELLO VOLARE DA FIRENZE


Nel giro di poche settimane ho avuto l'opportunità di volare due volte dall'Amerigo Vespucci di Firenze (qui potete leggere la mia giornata a Zurigo) e mi sono reso conto di quanto sia comodo partire da un aeroporto che si raggiunge in poco tempo da casa propria!

Copenaghen MyVuelingCity Vueling

Per chi arriva alla stazione di Firenze le soluzione per arrivare in aeroporto sono 3:
  1. Volainbus, 6 euro a corsa, tempo medio di percorrenza 25-30 minuti (2 volte ogni ora, alle :00 e alle :30).
  2. Taxi, prezzo fisso di 20 € a corsa (22 € nei giorni festivi, 23 € tariffa notturna). Se siete in 4 o trovate altre persone vi conviene ed è più rapida di 10 minuti del Volainbus.
  3. Linea extra-urbana Firenze-Prato della Cap.
Copenaghen MyVuelingCity Vueling

OCCHIO AL CAMBIO!


In Danimarca hanno la loro moneta, la corona danese, al cambio attuale 1 € = 7,25 Kr circa. Dove fare il cambio? Al bancomat, senza ombra di dubbio. Tutte le informazioni in un prossimo post.

COLLEGAMENTI AEROPORTO-COPENAGHEN


Kastrup, l'aeroporto di Copenaghen, si trova a sud della città, a solo 8 chilometri dal centro! In totale i Terminal sono tre (Vueling opera al T2) ed un servizio gratuito di autobus li collega uno all'altro. 
Per andare in città dall'aeroporto (o viceversa) ci sono quattro possibilità:
  1. metropolitana. La linea gialla M2 parte dal T3 e dopo 8 fermate e 15 minuti arriva a Nørreport, in pieno Strøget (l'area pedonale dello shopping più estesa d'Europa) attraversando zona 3, 2 e 1. Prezzo: 36 Kr.
  2. Treno Air-Rail. Anche questo parte dal T3 ed in 12 minuti arriva alla stazione centrale, di fronte ad uno degli ingressi di Tivoli (nella zona centro-meridionale di Copenaghen). Prezzo: circa 36 Kr.
  3. Autobus n°5A, 35, 36, 888 e 999.
  4. Taxi. Partono dal T1 e T3 e arrivano in centro in meno di 15 minuti. Prezzo 250 Kr.
Copenaghen MyVuelingCity Vueling

DORMIRE A COPENAGHEN


Il primo commento di quelli che tornano da Copenaghen è "bellissima!". Il secondo "però è un po' cara...". Entrambi da sottoscrivere. Per l'hotel mettete in conto di spendere buona parte del vostro budget. Noi abbiamo alloggiato al First Hotel TwentySeven, ad appena 100 metri in linea d'aria da Tivoli e 2 minuti a piedi dallo splendido Radhus! Una posizione privilegiata che si fa pagare (ma come dicevo basta fare una rapida ricerca ed i prezzi sono elevati dappertutto!) con servizi all'altezza delle 4 stelle, una camera pulita di dimensioni normali e una ricca colazione a buffet molto varia con croissant, marmellate, yogurt, frutta, bacon, uova, affettati e tanto tanto altro! Da fare attenzione al caffè: quello espresso è a pagamento (25 Kr) ma in alternativa c'è il Nescafe che non è male

Copenaghen MyVuelingCity Vueling
Copenaghen MyVuelingCity Vueling
Copenaghen MyVuelingCity Vueling
Copenaghen MyVuelingCity Vueling


COPENAGHEN GRATIS


Copenaghen è cara, lo abbiamo capito, ma ci sono tantissime attrazioni gratuite! Anche questo sarà l'oggetto di un altro post, intanto ne elenco alcune:
  • il museo nazionale, Nationalmuseet. Bellissimo!
  • la Sirenetta. Sopravvalutata? Non saprei giudicare... secondo me va comunque vista!
  • il cambio della guardia ad Amalienborg
Copenaghen MyVuelingCity Vueling
Copenaghen MyVuelingCity Vueling
Copenaghen MyVuelingCity Vueling

COPENAGHEN CARD


Copenaghen non è grandissima e visitarla a piedi è un'ottima soluzione. Ma se ci andate solo per un weekend o avete pochi giorni a disposizione la soluzione migliore è acquistare la Copenaghen Card per 24 o 72 ore. Non solo ottimizzerete i tempi, ma risparmierete anche un bel po' se avete in programma di entrare a Tivoli (ingresso compreso, altrimenti sono 95 Kr), fare un giro in battello o entrare in alcuni musei imperdibili come il Ny Carlsberg Glyptotek o il Rosenborg Slot.
Con la Copenaghen Card si viaggia gratuitamente sulla metro e sui bus e non si paga l'ingresso in 75 attrazioni e musei!
Copenaghen MyVuelingCity Vueling
Copenaghen MyVuelingCity Vueling

Per adesso è tutto. Un ringraziamento speciale alla Vueling che ci ha scelto come testimonial #MyVuelingCity per la tratta Firenze – Copenaghen  e a Visit Copenaghen e Visit Denmark.

(*) è proprio vero che il viaggio alla scoperta di sè stessi non finisce mai! A Copenaghen ho assaggiato le nocciole pralinate, quelle che in Toscana vengono chiamate "addormentasuocere". Calde, croccanti, dolcissime. Ne sono subito diventato dipendente!

Ti potrebbero anche interessare:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento