mercoledì 30 ottobre 2013

A scuola di natura: un viaggio d'istruzione (e istruttivo) all'isola d'Elba

ascuoladinatura elba genio bosco
Sapere aude. "Abbi il coraggio di conoscere", è un'esortazione attribuita al poeta Orazio e ripresa dal filosofo Kant per spiegare quale fosse l'essenza dell'Illuminismo. Ed è anche il titolo di un libro di Rita Levi Montalcini che sto leggendo in questi giorni (niente reminiscenze liceali... caro prof di latino, quanto odiavo le versioni!). "Solo il desiderio di conoscere e la comprensione dei fondamenti del metodo scientifico, uniti alla tensione etica e civile, possono guidarci a prendere le decisioni giuste di fronte alle sfide del futuro" scriveva il grande scienziato. Più che una frase un'esortazione, anzi, una speranza, che non potevo non associare all'esperienza che abbiamo vissuto all'isola d'Elba a metà ottobre insieme al Genio del Bosco.

La sete di sapienza va stimolata. E' dentro di noi pronta ad uscir fuori. Va incanalata per non disperdersi nell'aria. Va inculcata nelle giovani menti. In una parola: va educata. E' questo che cerca di fare con grande dedizione, convinzione e professionalità la squadra del Genio del Bosco capitanata da Marino Garfagnoli attraverso l'organizzazione di viaggi d'istruzione ed educazione ambientale.

ascuoladinatura elba genio bosco
panorama sulla Biodola dall'hotel Casa Rosa
Come ho già avuto modo di dire (qui), nonostante la mia compagna sia un'insegnante della Scuola Primaria - e quindi sia indirettamente (e spesso direttamente) in contatto con questo mondo sempre troppo criticato e poco sostenuto - nè io nè lei sapevamo dell'esistenza di Educational come "A scuola di natura". 
Di cosa si tratta? Di un'iniziativa dedicata alle scuole italiane nata nel 2004 che nell'arco di tre giornate presenta ai docenti degli itinerari didattici con tanto di attività adatte per gli studenti ed un sacco di idee e spunti da utilizzare in un eventuale viaggio d'istruzione da fare con le proprie classi.

ascuoladinatura elba genio bosco
Marino Garfagnoli che spiega il programma di "A scuola di natura"
In altre parole vengono forniti gli strumenti conoscitivi per poter poi programmare durante nell'anno scolastico un ritorno con la scolaresca (termine non so quanto appropriato se riferito alle scuole secondarie di primo e secondo livello, destinatari principali di questi Educational).

In tutta onestà, quando sono partito non avevo le idee molto chiare su cosa avrei dovuto aspettarmi. Mi ero informato sull'attività del Genio del Bosco, un'agenzia di viaggi e tour operator che opera dal 1993 e non avevo dubbi sulla loro professionalità (e infatti tutto si è svolto nel massimo dell'efficienza!) Sapevo che saremmo stati in compagnia di oltre 50 insegnanti provenienti da ogni parte d'Italia, soprattutto dal nord. Conoscevo il programma del weekend ed ero curioso finalmente di visitare alcuni luoghi dell'isola d'Elba da me sconosciuti. Ma... insieme a tutti quei professori! Già mi immaginavo in fondo al pullman con gli occhi di tutti puntati su di noi al minimo accenno di risata.... invece è andata in tutt'altro modo!

ascuoladinatura elba genio bosco

Ho scoperto che messi insieme gli insegnanti non sono in fin dei conti più disciplinati di un gruppo di quindicenni :) Con le dovute eccezioni, ci mancherebbe! E non pensate che i più giovani siano i meno "bacchettoni", ci potreste rimanere di stucco.
Ho visto cose....
  • trenini turistici che sfrecciavano lungo i sentieri panoramici di Rio Marina come se non ci fosse un domani
  • il teatro fatto costruire da Napoleone in una chiesa sconsacrata 
  • blogger finalmente impegnati nell'attività che tutti li invitano a svolgere: picconare in miniera!
  • il giaciglio dell'imperatore e la sua umile residenza nell'esilio elbano
  • torte tipiche elbane che ubriacano più del vino
  • reperti archeologici e pietre di incredibile bellezza raccolte dai cittadini e donate al museo di Rio dell'Elba
  • Cosmopoli, la città fondata da Cosimo I de' Medici
  • acque trasparenti ed invitanti in una calda giornata di ottobre, increspate solo dal vento e non dal tuffo di chi vi sta scrivendo... incredibile!
Di tutto ciò e di altro ancora vi parlerò nelle prossime settimane sul blog! Adesso due parole sulla struttura che ci ha ospitato nel weekend elbano e sui viaggi di Educazione Ambientale (notare le lettere maiuscole).

HOTEL CASA ROSA, LOCALITA' BIODOLA

Chi mi conosce sa che non posso parlare della spiaggia della Biodola senza un minimo di trasporto emotivo... E' una delle mie spiagge preferite (se non LA mia preferita in assoluto): una grande distesa di sabbia finissima, un'acqua limpidissima che dalla superficie permette di vedere il fondale in profondità.
L'hotel tre stelle Casa Rosa si trova proprio lì, a 200 metri circa dalla spiaggia, a metà dell'insenatura. Nonostante la colorazione delle pareti è una struttura che si amalgama bene con il bosco di lecci che circonda il mare ed il panorama che si vede al mattino dalle sue camere (perlomeno dalla nostra!) da solo è sufficiente a rimetterti in pace con il mondo, se mai fossi sceso in guerra...

ascuoladinatura elba genio bosco

La nostra camera matrimoniale era semplice ed essenziale ma non le mancava niente.

ascuoladinatura elba genio bosco

Nelle due serate passate all'Elba siamo stati accolti dal ristorante dell'hotel, sicuramente il suo fiore all'occhiello insieme al panorama sulla Biodola, grazie a dei piatti tipici elbani gustosissimi.
Nella prima cena abbiamo gustato il pasticcio di pesce all'elbana, un turbante di sogliola con panache di verdure e un dessert.

ascuoladinatura elba genio bosco

La seconda cena invece è stata a base di strozzapreti al granchio, filetti di pesce spada e torta con ricotta e pere (bontà infinita!).

ascuoladinatura elba genio bosco

Queste invece sono alcune foto della colazione a buffet:

ascuoladinatura elba genio bosco

I VIAGGI DEL GENIO

Se non lo si fosse capito, il nostro weekend all'Elba - impreziosito dalle spiegazioni di Marino che è stato coadiuvato da altre guide nel museo archeologico e minerario di Rio dell'Elba e nel Teatro dei Vigilanti di Rio Marina - è stato molto piacevole.
A questo punto forse vi sorgeranno spontanee alcune domande, del tipo: ogni anno viene fatto lo stesso giro dell'isola?
La risposta è un doppio no. "No" perchè i viaggi del Genio improntati all'Educazione Ambientale hanno vari itinerari (con focus su "biologia marina" e "universo acqua", su "la grande vela" e "multisport: kayak, vela e mountain bike") e "No" perchè vengono organizzati altri viaggi d'istruzione:
  • all'isola di Pianosa
  • al Parco della Maremma
  • all'isola del Giglio
  • al Parco regionale del delta del Po
  • a Genova e Portofino
  • al Parco del Conero
  • al Parco naturale dei Monti Sibillini
  • a Torino e Aosta
  • a Venezia e Padova
  • a Genova e le riviere
  • al Parco del Circeo
  • a Napoli e isole
  • all'Etruria laziale
  • alle città toscane (Firenze, Siena, Arezzo, Pisa, Lucca)
E i prezzi? Nota dolente? Per niente! Con mia grande sorpresa le quote di partecipazione sono assolutamente a buon mercato! La quota di partecipazione (escluso le gratuità per insegnanti e i viaggi A/R) per gruppi di almeno 40 paganti vanno da 115 € a 140 € per tre giorni all'isola d'Elba (sono comprese le sistemazioni in hotel di 2/3/4 stelle in camere multiple con trattamento di pensione completa) a 155-185 € per quattro giorni!

Per le altre destinazioni l'ordine di grandezza è il medesimo: 100 € per tre giorni a Torino e Aosta, 105 per tre giorni a Venezia e Padova o nella Maremma etrusca.
Senza considerare che ci sono numerose agevolazioni riservate alle scuole. Due esempi: contributo di 500 € per le scuole che effettuano il soggiorno all'interno della provincia di Livorno e di 300 € per gli istituti scolastici che aderiscono al progetto didattico per la visita di Rio dell'Elba (programmi Focus).

Per altre informazioni vi rimando ai siti:
  • www.scuoladinatura.it (info@scuoladinatura.it)
  • geniodelbosco.wordpress.com
  • www.geniodelbosco.it
  • www.viaggidelgenio.it
  • www.elbanet.biz
Ti potrebbero anche interessare:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento